“UN’ALTRA META’” di Streusa Maybe – Recensione

 

 

 

 

Crescere è un viaggio in cui bisogna superare le proprie debolezze. Lo sa bene Filippo, che fatica ad affrontare l’età adulta. Per caso gli capita di conoscere una ragazza diversa dalle solite, dura, sfuggente; si odiano, eppure si avvicinano. Ma quando Gabriella sparisce improvvisamente dalla sua vita, non riesce a darsi una spiegazione. Solo anni dopo la rincontrerà e potrà scoprire il suo segreto, che metterà in discussione la sua scala di valori. Fare pace con se stessi non sarà un’impresa facile…

 

Un grande libro. Peccato non lo si veda girare molto sui social.

Era da parecchio tempo che non mi capitava di leggere una storia simile, una storia che ti entra dentro e scava nella tua coscienza. Anche quando si è convinti delle proprie conoscenze o capacità, per non parlare delle idee, ecco che arriva un libro letto quasi per caso, in mezzo a tanti, che ti colpisce come un fiume in piena.

Non posso dire l’argomento del romanzo perché va scoperto come ha fatto Filippo, il protagonista, e come lui si deve compiere un viaggio attraverso il proprio spirito, se ovviamente se ne hanno le intenzioni.

Filippo all’inizio della storia è un ragazzo immaturo e per certi versi cattivo, che vive nel corpo di un uomo. Ha 24 anni e ha dato la bellezza di 2 esami all’Università. Ecco appunto, è uno che non studia e non lavora, fa il mantenuto dei genitori e sta a bighellonare tutto il giorno con gli amici che hanno una testa come la sua. Si divertono a prendere in giro gli altri, soprattutto gli amici gay o le ragazze sfigate, a fare sesso in giro senza impegni e a perdere tempo.

Filippo però non è felice e questo lo sa.

A cambiare le carte in tavola sarà l’incontro con Gabriella, una ragazza non troppo carina e scontrosa che gli viene presentata dalla sua migliore amica Ivana.

Gabriella, nonostante l’antipatia iniziale, si rivelerà essere un’amica importante, capace di scrollarlo dalla sua apatia, di spronarlo a migliorarsi e a studiare ma, soprattutto, ad avere rispetto per gli altri in quanto persone con idee, desideri e sentimenti.

Fra i due nasce pian piano un sentimento forte, ma Gabriella nasconde un segreto troppo importante e, per paura di rovinare tutto, scappa.

Si rivedono dopo ben 5 anni e scoprono di amarsi ancora. Solo che questa volta è giunto il momento di svelare i segreti e quello di Gabriella è troppo sconvolgente al punto che Filippo viene travolto dalla rabbia, si sente ingannato e non vede un futuro per lui, per loro.

Il cammino è ancora tutto in salita, ma si sa che in amore, e non è facile trovare quello vero, quello totalizzante e intenso, tutto è possibile, basta volerlo. E poi bisogna essere pronti a battersi contro tutto e tutti come fossero mulini a vento.

Una storia istruttiva sotto molti punti di vista, prima fra tutti il cuore. Ma non è solo la storia in sé ad avermi colpita, è lo stile, la mano dell’autrice, la sua delicatezza nel portarci nel mondo di Gabriella e nel cuore in cammino di Filippo. È la profonda conoscenza della materia sviscerata in ogni ambito, fisico, emotivo, medico, legale ecc., mantenendo un semplice ma immenso rispetto.

I personaggi poi sono unici, veri, al punto che vorrei conoscerli per abbracciarli perché escono dalle pagine e viene da considerarli reali.

La scrittura è fluida, alla mano, ma anche erudita, coinvolgente e commovente.

Non ci sono altre parole se non: leggetelo!!!

firma Claudia

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *