“TU SEI LA RAGIONE. The Tav. Vol 2” di Renae Kaye

 

 

 

Davo è un ragazzo nella media. Ha un buon lavoro, una casa propria e passa i fine settimana al pub. Accetta completamente di essere gay, ma non vuole essere uno di quei gay effeminati. Gli piacciono il football, le altre attività maschili ed evita accuratamente tutto ciò che potrebbe essere considerato femminile, comprese le relazioni che durano più di quindici minuti.

Un giorno, l’amico e idolo gay di Davo non solo trova un fidanzato, ma adotta perfino una bambina. Davo è profondamente sconvolto e corre al pub. È proprio lì che incontra Lee, una ragazza carina dai capelli color ciliegia, con un bel vestitino e un paio di scarpe rosse a punta. Davo ne è affascinato, ma com’è possibile? Lui è gay, no? Poi Lee gli confessa di essere in realtà un ragazzo a cui a volte piace indossare abiti da donna. Stravolto da quell’attrazione così bizzarra per lui e le sue idee, Davo inizia un lungo cammino che lo porterà ad accettare se stesso senza dare importanza a ciò che pensano gli altri.

 

Carinissimo questo romanzo. Parte in punta di piedi ma poi decolla ed entra nel cuore.

Dave o Devo è la voce narrante e ci racconta la sua vita di giovane gay con qualche problema nei confronti di “quei” gay, quelli effeminati, truccati, vestiti di rosa. Ha come una fobia per queste persone, convinto che, se qualcuno lo vedesse con uno di loro, verrebbe scambiato per un gay. Okay voi mi direte ma se è gay dichiarato che problema c’è? Appunto, nessuno, ma Davo fin da piccolo ha una enorme paura di passare da femminuccia. Purtroppo, questo lo limita e lui nemmeno se ne rendo conto, finché nella sua vita non arriva Lee. Lo conosce in un pub ed è tutto ciò che ha sempre evitato, eppure lo attira, e non solo fisicamente. Con lui può parlare di tutto e si sente bene e libero, solo che a volte è in soggezione a causa del suo problema. Problema che va affrontato prima o poi e sarà proprio grazie a Lee che riuscirà a farlo.

Una storia divertentissima, soprattutto quando di mezzo ci sono gli eterni amici Jake e Patrick e la loro piccola peste appena nata, ma oltre a ridere a crepapelle si vivono anche momenti commoventi e riflessivi.

Una bella storia e un bel cammino di conoscenza di sé stessi e di apertura mentale, personaggi favolosi che non si può che amarli e infine una scrittura fluida e precisa, brillante e ironica che permette di divorare il romanzo in una serata.

Consigliatissimo!!!

firma Claudia

 

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *