“Scommetto che mi ami” di Francesca V. Capone – Review Party

 

 

 

Dante Cherubini è un archeologo di trentadue anni. Trascorre la maggior parte del tempo in giro per il mondo, tra uno scavo e l’altro. Per di più, tutte le donne cadono ai suoi piedi. Una vita da sogno in cui però ogni ragazza frequentata lo ha puntualmente mollato per il suo carattere definito “appiccicoso”. Ora si prospetta una nuova avventura: la possibilità di una grossa spedizione archeologica in Cina. Il problema? Mancanza di fondi. Dante otterrà il denaro solo e soltanto se vincerà una “semplice” scommessa: non può fare sesso per trenta giorni! Come se non bastasse, una modella sensuale e bellissima avrà il compito di mettergli i bastoni tra le ruote. E come se ancora non bastasse… Alex Turner, un’infermiera determinata e dagli occhi magnetici, dovrà prendersi cura di lui dopo un incidente causato da Giulio, l’assistente imbranato. Per Dante il percorso sarà tutto in salita. I sentimenti inspiegabili e il piano ordito da una vecchia contessa annoiata saranno i gradini che lo condurranno alla meta finale: l’amore, quello vero stavolta.

Se si potessero dare più di 5 stelline, le darei senz’altro!

Stavolta inizio dalla fine: a chi consiglio questo romanzo? A tutti!

È scorrevole, ironico, irriverente, senza peli sulla lingua, divertente, accattivante. Ti prende per mano e ti porta verso la fine, e lo fai volentieri perché vuoi sapere come continua, cosa accadrà nella pagina seguente. Non c’è mai un momento che fa calare l’attenzione. È scritto benissimo e i personaggi sono tanto reali da vederli in carne e ossa. Li ho amati tutti, tranne Heather, lei mi è proprio indigesta.

La storia nasce e cresce grazie e a causa di una scommessa: una nobildonna di origini inglesi vuole far sì che i suoi due nipoti, Nelson ed Heather, inizino a cavarsela con le loro mani, senza chiederle sempre i soldi che lei continua comunque ad elargire loro. La scommessa, però, non include i due nipoti, ma due persone a loro correlate: l’amico e collega archeologo di Nelson, Dante, un dongiovanni quasi di professione, dovrà smettere di fare sesso per un mese. La dipendente di Heather, Alex, un’infermiera con un enorme debito sulle spalle, dovrà far perdere la scommessa a Nelson, provocando Dante sotto le mentite spoglie di Cassandra.

Sarà molto interessante vedere come e se Dante riuscirà a non venire sottomesso dalla sua “dipendenza”, con l’aiuto dell’assistente Giulio. E sarà molto, molto bello leggere di un amore che nasce, che cerca di insinuarsi tra le persone meno disponibili all’amore, quello vero, che ci siano.

Il modo in cui i personaggi interagiscono tra loro, con l’aggiunta di tutti quelli che li circondano, ha dato maggior spessore e credibilità al romanzo. Ognuno di loro ha una personalità specifica che esce dalle pagine senza alcuno sforzo. Nessuno è stato lasciato sullo sfondo, eccetto i due nipoti della ricca signora. Li ho adorati tutti, perché mi hanno lasciato qualcosa, mi hanno regalato un sorriso costante e, a volte, grasse risate. Dafne e Tristan meritano una menzione a parte: siete spettacolari! Vorrei foste veri!

Non so in che altro modo farvi capire che questo è un libro da leggere ASSOLUTAMENTE! L’autrice se lo merita, è troppo brava!

firma Claudia

 393 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA