Review tour “Spicy” di Catherine BC

 

 

 

 

 

 

Il fuoco è l’elemento essenziale in cucina: cova, si alimenta dell’aria che lo circonda, crepita e consuma. Tra Michael Colonna e Aleksandra Pavlov, giovani promesse della cucina, ci sono le stesse fiamme avvolgenti, lo stesso calore intenso e la stessa potenzialità distruttiva. Con le loro vite il destino gioca una partita a scacchi: parte aggressivo, ma finisce per sacrificare lungo il cammino pezzi importanti pur di arrivare alla meta. Così i due ragazzi passeranno dal bancone della cucina ai set televisivi, dall’anonimato alla celebrità, dall’odiarsi a pelle a non controllare quella passione scalpitante che sembra essere il segreto del loro successo. Riusciranno a uscirne senza distruggersi a vicenda?

C’è differenza tra saper cucinare un piatto perfetto e farlo con passione! (cit)

Aleksandra e Michael questo lo sanno perfettamente. Cuochi dal talento impareggiabile, uno spiccato spirito di competizione, orgogliosi e dal temperamento focoso, sono i perfetti concorrenti di un programma di cucina in stile Masterchef! Peccato che entrambi non si sopportino e ogni loro momento insieme finisca per trasformarsi in litigi verbali, scontri fisici e dispettucci non proprio corretti.

La loro collaborazione in cucina però fa faville, e questo è il motivo per cui vengono contattati da un ristorante della zona deciso ad assumerli per raggiungere la terza stella Michelin.

Attraverso la descrizione di piatti gourmet ricercati e perfettamente curati, la storia si snoda con un susseguirsi di alti e bassi fra i due protagonisti che non perdono mai l’occasione di punzecchiarsi.

La passione per la cucina, ovviamente, non tarda a trasformarsi in passione di altro tipo ogni volta che Aleksandra e Michael si ritrovano soli. Una passione continuamente alle stelle, sia quando scende verso l’astio e la rabbia, sia quando punta alle stelle.

Che dire? Una storia carina ma che a voler essere sincera non mi ha coinvolta particolarmente.

Ho trovato una buona fluidità di linguaggio ma, a mio avviso, gli avvenimenti mancano di intensità.

Ho avuto l’impressione che la “cucina” mettesse in secondo piano i protagonisti: forse se durante la preparazione dei piatti avesse avuto più spazio la chimica, la sensualità e la tensione sessuale fra Aleksandra e Michael, probabilmente il romanzo sarebbe stato più completo. Scene e azioni invece sono più elencate che “sentite”; anche le parti hot sono ben descritte da un punto di vista figurato, ma risultano un pochino “sterili” e povere di emozioni. Alcuni capitoli poi ricordano altri libri e non sono fondamentali alla storia. Devo riconoscere però che verso la fine questi aspetti migliorano, e il romanzo trova intensità diventando più piacevole.

Sharing is caring!

Our Score

One thought on “Review tour “Spicy” di Catherine BC”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA