Recensione “Un’ultima speranza” di Layla Hagen

 

 

 

 

Il matrimonio di Aimee sarà indimenticabile: il suo vestito, il fidanzato e l’idilliaco ranch in Brasile in cui avrà luogo, ogni cosa è perfetta. Ma tutti i suoi progetti s’infrangono quando il jet privato che la sta portando dagli Stati Uniti al Brasile, dove il fidanzato l’attende alla vigilia delle nozze, ha dei problemi tecnici e il pilota è costretto a effettuare un atterraggio di emergenza, proprio nel cuore della foresta amazzonica. Impossibilitati a raggiungere la civiltà, per Aimee e Tristan – il pilota – l’essere soccorsi è l’unica possibilità. Una flebile speranza che pian piano si inaridisce, lasciando il posto alla disperazione, perché la morte, nella giungla, può arrivare sotto molte forme: fame, malattie, animali. Aimee e Tristan combattono per la sopravvivenza e, nel frattempo, si avvicinano. Insieme scoprono che affrontare angosce scolpite nell’anima da un passato doloroso, richiede un coraggio persino maggiore dell’affrontare la foresta pluviale. Nonostante la devozione per il suo fidanzato, Aimee non può nascondere i suoi sentimenti per Tristan, un uomo per il quale sta lentamente diventando tutto. Ci sono molte cose che puoi nascondere nella foresta pluviale. Ma non le bugie. O l’amore. Questa è la storia di un uomo alla disperata ricerca di perdono e della donna che gli fa conoscere di nuovo la speranza. È una storia in cui l’istinto di sopravvivenza mette le ali e si trasforma in un bellissimo e intenso sentimento d’amore. Un amore proibito.

Prima di iniziare a parlarvi del libro voglio darvi un consiglio… Preparate i fazzolettini. Non tanto per il tema trattato, perchè sì, ci sono momenti in cui ti prende la disperazione, ma più che altro per l’intensità dell’amore di cui parla l’autrice.

Cosa succede se i sogni che hai fin da bambina vengono infranti? Cosa succede se per cause di forza maggiore sei costretta a fare i conti con le tue paure e con i tuoi sentimenti? Cosa succede se il bozzolo in cui sei vissuta fin da bambina venga improvvisamente rotto? E se in tutto questo ti ritrovassi faccia a faccia con un uomo sexy e tenebroso e chiuso in stesso?

Questi sono tutti interrogativi con cui Aimee convive da wuando il Jet privato in cui volava si è schiantato in mezzo alla foresta pluviale Brasiliana. Queste sono le domande che si continua a fare giorno dopo giorno mentre cerca di sopravvivere in mezzo al nulla.

Come si può assopire un’attrazione quando proprio questa ti viene sventolata sotto il naso ogni singolo minuto. Come si può convivere con il passato quando non hai nulla da fare se non pensare? Come puoi convivere con quella che sai con certezza essere la tua anima gemella?

Queste invece, sono le domande che Tristan ha in testa.

Una catastrofe, un luogo impervio in cui cercare di sopravvivere, le speranze di essere ritrovati che si affievoliscono giorno dopo giorno e un amore che non può più essere tenuto sotto controllo.

Sensi di colpa e rimoianti che si mescolano con un nuovo sentimento. Paura e dolore di perdere questo nuovo amore e un futuro ancora più incerto rendono questa storia brutalmente bella.

Un amore totalizzante, un amore di cui non si può farne a meno. Un amore che si incontra una sola volta nella vita e che non bisogna farsi sfuggire perchè il dolore che può provocarti ti spezzerebbe il cuore.

lacrime, paure e gioia si mescolano insieme rendendo la lettura perfetta.

Un libro per chi ha voglia di emozionarsi, di innamorarsi e di sperare.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA