Recensione “UNA CENERENTOLA A MANHATTAN” di FELICIA KINGSLEY

 

Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt’altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati… E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all’altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.

 

Uno dei primi lavori di Felicia Kingsley che sono finalmente riuscita a leggere dopo ben quattro anni dalla sua pubblicazione.

Felicia è per me come la coperta di Linus: tengo sempre in serbo nella mia libreria kindle uno dei suoi romanzi, da leggere quando ho bisogno di una coccola extra.

La trama è sulla falsariga della celebre fiaba di Perrault, ma ambientata ai nostri giorni: c’è una matrigna avida e spietata, due sorellastre viziate e perditempo e poi lei, la superstar, Riley!

Riley è tutto fuorché la dolce biondina della fiaba, è androgina, odia tutto quello che possa essere fashion (almeno su di lei); la vita le ha dato solo perdite e sofferenze e lei ha scelto di rimboccarsi le maniche per non farsi travolgere dagli eventi. Laureata con soddisfazione e sacrifici, inizia a lavorare nella redazione della rivista fondata dai suoi genitori, ora di proprietà della matrigna, che la sfrutta e umilia ad ogni occasione.  L’unico legame affettivo lo ha con una coppia di anziani ex vicini che la amano come una figlia e per i quali lavora come dog sitter. E poi ha un terzo lavoro come barista al Transilvanian, un folle locale per gay dove ha trovato un porto sicuro.

Ha un sogno nel cassetto: un romanzo che vorrebbe sottoporre ad un editore importante, ma la difficoltà a incontrarlo la spinge ad una soluzione estrema: si trasformerà in una dama di gran classe partecipando al GMG, un evento mondano in maschera a Central Park, per cercare di infilare nel taschino della sua “preda” la chiavetta col romanzo. All’evento, però, conoscerà anche Jesse, un “pirata” che le ruberà il cuore. Come nella storia originale la nostra cenerentola perderà la scarpetta a mezzanotte, ma nella metro di NY, e il suo pirata metterà sottosopra la Grande Mela per ritrovarla.

Dire che questo romanzo sia bellissimo è riduttivo, ma io sono di parte perché amo in modo incondizionato lo stile di Felicia : l’ironia e la passione che riesce ad intrecciare alle sue trame.

I personaggi poi sono tutti spettacolari, cattivi inclusi; oltre ai personaggi principali che, ovviamente, mi hanno fatto innamorare alla follia, ho avuto una particolare predilezione per la “fata madrina” di Riley: Romeo, l’addetto al guardaroba della rivista. Gay e stilosissimo, Romeo ha sempre bramato di poter trasformare l’anonima Riley nella spettacolare Cenerentola dell’evento: “Quando avrò finito con te, non ti riconoscerà neanche la scientifica”. Poi bloccandosi all’improvviso, si voltò verso di lei con fare aggressivo. “Ti faccio rosa!” “Se mi fai rosa , ti faccio nero!”

Ecco, questa è la nostra Riley e fra lei e Jesse ci saranno tanti di quei fuochi d’artificio da dover mandare a letto i bambini. È un romanzo decisamente non adatto a loro, ma sicuramente a noi inguaribili romantiche con la predilezione per le commedie brillanti, assolutamente SI!

 

 

firma Anna

firma Claudia

 59 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *