Recensione “Un compagno inaspettato” (Serie “I fratelli Holland” Vol. 1) di Toni Griffin

trama

La settimana di Brian Townsend non avrebbe potuto essere più disastrosa. Prima viene ripudiato dalla famiglia e cacciato dal branco, e poi si trova a dover affrontare un guasto alla macchina sulla strada verso Sud. Cos’altro potrebbe andargli storto? Lo scopre quando il poliziotto sexy che scende dall’auto della polizia arrivata in suo soccorso si rivela essere il suo compagno. Per sua sfortuna, però, l’uomo lo rifiuta e, senza neanche guardarsi indietro un’ultima volta, gli volta le spalle.

La settimana di Marcus Holland non avrebbe potuto essere più disastrosa. Prima rompe con la sua ragazza e poi è costretto a sorbirsi i rimproveri della madre che non vede l’ora di vederlo accasato e con dei cuccioli. L’unica cosa che desidera è andare a casa e rilassarsi, e di certo non si aspetta che l’ultima chiamata prima della fine del turno gli cambierà per sempre la vita. Riuscirà Marcus ad accettare Brian, un uomo, come compagno, oppure rischierà di perderlo per sempre? Senza contare che non tutti, nel branco, sono contenti di questo Legame.

recensione

“Un compagno inaspettato” è un libro adatto a chi desidera essere tranquillizzato nella lettura. Toni Griffin, la scrittrice, ci cala in uno scenario yaoistico nel senso più puro del termine, narrandoci la storia d’amore di due giovani e affascinanti uomini lupo: Marcus, un giovane poliziotto decisamente attraente, si innamora di Brian, un giovane e bellissimo licantropo fiorista vagamente effemminato, ripudiato dal suo precedente branco in quanto omosessuale.

Scritto con un’appassionata vena romantica, ci offre pagine piene di buoni sentimenti, corteggiatori galanti ed eros bollente, il tutto mai mirato allo scopo di tenerci sospesi quanto più a quello di rilassarci e rassicurarci.
Il romanzo è costellato da moltissime scene di sesso, estremamente piacevoli da leggere e molto sensuali: è più definibile come “racconto erotico” che come “romanzo rosa”.
A proposito delle scene erotiche: attenzione alla presenza di dinamiche vagamente animali tra i protagonisti, giacché stiamo parlando di mutaforma che possono trasformarsi in animali. Il sesso sarà sempre nella loro forma umana ma ci saranno rimandi molto espliciti all’erotismo furry, come ad esempio “il nodo”.

E ora le note dolenti che non gli permettono di arrivare ad una piena sufficienza.

Gli eventi che accadono nel libro sono pochissimi e terribilmente scontati, appena cominci a leggere sai esattamente dove il romanzo andrà a parare.
Molti concetti e stati d’animo sono ripetuti troppe volte, per cui rendono la lettura farraginosa in diversi punti e infarcita di quel perenne senso di “ma non l’avevo già letto tre pagine fa?”, senza contare che i dialoghi abusano di vezzeggiativi amorosi e di continue riprese del concetto di “ti amo”.

Come dicevo precedentemente, il romanzo è uno yaoi, cioè una storia con moltissimi personaggi maschili omosessuali e super hot in scena (quindi irrealistica, ma eccitante), e con una coppia in cui chiaramente uno dei protagonisti ha delle dinamiche mentali e comportamentali assolutamente femminili.
Marcus è un super stallone iperprotettivo e un po’ burbero che diventerà un principe azzurro, mentre Brian è una perfetta donnina di casa, amante del cucinare e rassettare per tutta la famiglia: se non vi piacciono questo tipo di dinamiche, questo libro non è decisamente adatto a voi. Al contrario, potrebbe esserlo se cercate un libro adatto a calarvi in una delle due parti, e lo troverete assolutamente piacevole, poiché il punto di vista della narrazione cambierà con fluidità nel corso delle pagine, dandovi la possibilità di vedere a fondo nell’intimità del vostro personaggio preferito, chiunque sia tra i due.

Confezione: classica composizione da libro M/M rosa per un libro che è esattamente quello che dice di essere in copertina. Avrei usato colori meno freddi e più caldi, vista la grande quantità di sesso che troviamo all’interno del romanzo.
Non c’è niente di male a voler leggere un libro pruriginoso, anzi, ma la cover dovrebbe in qualche modo farmelo capire, sottolineando in modo positivo l’erotismo dell’opera.
Così com’è, sembra quasi la storia d’amore di due ragazzi che potrebbero trovarsi un campeggio estivo tra i boschi (e Marcus non porterebbe MAI una camicia rosa. No, davvero).

Sensualità:

5 cuori rosso

Recensione:

Manuela

Editing:

pandora

Confezione: 1 su 5

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *