Recensione “Un Campione Per la Tata: (Boston Brawlers #3)” di June Winters

 

 

 

Shea Ellis non ha tempo per l’amore.
Tutto quello che il capitano dei Boston Brawlers vuole è un’ultima chance per vincere la Coppa prima di ritirarsi. Inoltre, dopo che la sua ex moglie l’ha tradito, il padre single non è sicuro di poter amare di nuovo. Diavolo, sarebbe felice anche solo di trovare una tata decente che lo aiuti con i suoi tre figli.
Certo, l’ultima tata a cui ha fatto un colloquio, Brynn, è una bellezza. La cosa più sexy della ventenne dagli occhi brillanti non è la sua personalità frizzante, ma il modo e la velocità con cui i suoi figli si stanno innamorando di lei.
Per un veterano brizzolato come lui, avere una cotta per una ragazza che sa di non poter avere è contro ogni logica. E, in più, con i Brawlers in marcia verso i playoff, l’ultima cosa di cui ha bisogno è una distrazione. Allora perché non riesce a togliersi dalla testa la bella ragazza?
Può la leggenda dell’hockey tenere gli occhi sul ghiaccio… e le mani lontane dalla tata?
Brynn Conley non si sarebbe mai aspettata di fare da tata ai figli della sua cotta d’infanzia.
Il bel ragazzo esordiente di cui ha dipinto il poster con baci tanti anni fa? Ora è un uomo forte, un padre single e affascinante alle prese con una figlia adolescente problematica e due gemelli sfrenati.
La stella dell’hockey è invecchiata come un buon vino, ma Brynn non è in cerca dell’amore, perché ha un lavoro da fare. E per la gioia di Shea, è bravissima con i bambini. È una crudele ironia per una giovane donna che non può avere figli propri.
Brynn sa che non dovrebbe uscire con l’atleta visto che l’ultima cosa che vorrebbe fare è confondere i bambini. Ma quando il suo capo sexy le avvolge le sue grandi mani da sportivo
intorno alla vita, riuscirà a insistere affinché la loro relazione rimanga professionale?
O sarà l’inizio di una storia d’amore on Ice?

Eccoci qui con il nuovo appuntamento con i Boston Brawlers.

E’ il terzo libro della serie e ad ogni capitolo che leggo, mi innamoro sempre di più di questi splendidi ragazzi.

Questa volta è il turno del capitano. Massacrato dall’amore in perenne movimento tra i figli e l’hokey, ecco chi è Shea, un uomo che non ha tempo per le storielle e soprattutto un uomo che deve destreggiarsi tra gli schiaffi che la vita gli ha gentilmente donato.

E se in questa vita che gli ha donato tanta sofferenza arrivasse improvvisamente Brynn?

Una ragazza come tante, che nella camera da ragazzina ha attaccato proprio il poster del suo idolo preferito, così come abbiamo fatto tutte da adolescenti.

E se di punto in bianco ti ritrovassi a lavorare proprio per il tuo “sogno” proibito?

Tra i due la chimica è sin dall’inizio a livelli altissimi. Un’alchimia che difficilmente si trova. Però lo sappiamo bene, tra il cuore e il cervello a volte è proprio il cervello a prendere il sopravvento. E se per una volta invece si decidesse di ascoltare il cuore?

Brynn, è una tata favolosa e anche se tiene moltissimo al suo lavoro, scoprirà ben presto che l’amore che prova per Shea è persino più grande delle proprie responsabilità…

Un libro che si divora, io personalmente amo alla follia June Winters, amo il suo modo di scrivere e soprattutto adoro la semplicità con cui arriva al cuore del lettore…

ELEONORA

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *