Recensione “Un brivido nelle ossa” – Jane Seville

 

trama

Dopo aver assistito a un delitto di mafia, il chirurgo Jack Francisco viene messo in custodia protettiva per tenerlo al sicuro fino al giorno in cui testimonierà.
Un killer, conosciuto solo come D, viene ricattato e obbligato a uccidere Jack, ma quando lo trova, la sua seppur stanca coscienza non gli permette di uccidere un uomo innocente.
I due trovano un improbabile alleato l’uno nell’altro, e ben presto si vedono costretti a dover scappare dai nemici che li attendono nell’ombra. Obbligati a collaborare per sopravvivere, sviluppano un legame che si tramuta in una passione inaspettata. Jack vede l’anima ferita dietro la freddezza distaccata di D, e D trova in Jack la persona che può aiutarlo a tornare l’uomo che era una volta.
Mentre il giorno del processo si avvicina, Jack e D non solo si ritrovano a lottare per le loro vite… ma anche per il loro futuro. Un futuro insieme.

 

recensione

Finalmente!!! Un vero libro MM!!! Fermi tutti però, non sto ancora parlando della qualità, ma della quantità… tante pagine… tutte quelle belle paginette da sfogliare ancora e ancora. Il libro è lunghissimo e io ne sono stata veramente felice. Sono pochissimi i libri di questo genere che superano le 200 pagine, e magari ce ne fossero. Con questa affermazione non voglio criticare gli altri romanzi di questo genere, ma ho spesso la sensazione che finiscano troppo presto!
Detto il mio parere, passiamo al libro in questione: “Un brivido nelle ossa”.
Già il titolo è tutto un programma e vi svela abbastanza da capire quasi subito di cosa parla, se poi il titolo non vi dice nulla, uno sguardo alla copertina e vi verrà l’illuminazione. Un poliziesco, un poliziesco un po’ particolare, dove le forze dell’ordine lavorano gomito a gomito con assassini mercenari, e dove il pericolo è sempre dietro l’angolo. Questo primo libro ha come protagonisti D e Jack, il cattivo e il buono per eccellenza. Un cattivo con un passato travagliato, che crede di essere marcio e si comporta da tale per auto-convincersi che non vale niente e che non merita di essere felice. E in tutto questo arriva Jack, il buono, l’uomo che ha sempre vissuto una vita tranquilla e che invece per colpa del destino e del classico detto “trovarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato”, viene catapultato in una realtà parallela fatta di violenza, omicidi e terrore.
Jack vi entrerà nel cuore da subito, per la sua dolcezza, per la sua spontaneità, ma soprattutto per il suo coraggio! E poi arriva D… non saprei se sono state più le volte in cui avrei voluto prenderlo a schiaffi, o le volte in cui lo avrei stretto e consolato.
Il libro scorre via liscio e nonostante le tante pagine, purtroppo anche qui arriva la fine, tra pistole, tentati omicidi, momenti di dolcezza e sesso bollente.
L’amore è palpabile, così come i sentimenti contrastanti dei due protagonisti, la storia è bella ed emozionante, ma sicuramente non per chi ha lo stomaco debole.

Sensualità:

4 cuori rosso

Recensione:

FirmaIceAngel2

Editing:

FirmaClaudia

 613 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA