Recensione “Tutto per una notte” di Chelle Bliss

 

 

 

Suzy è una maniaca del controllo. La sua vita è pianificata in ogni dettaglio e lavora sodo per trovare l’uomo giusto con cui costruire il suo lieto fine. Ma i suoi piani vengono bruscamente interrotti quando un incidente d’auto la blocca sul ciglio di una strada deserta. A salvarla arriva il più improbabile dei principi azzurri: un motociclista tatuato con una pessima reputazione.
City ha rinunciato all’amore da quando il suo cuore è stato spezzato. Chi avrebbe mai potuto immaginare che un incontro casuale nel bel mezzo di una strada buia gli avrebbe fatto rimettere tutto in discussione?
Una notte di passione potrebbe risvegliare in entrambi il desiderio di abbandonare i preconcetti e avventurarsi oltre i loro stessi limiti…

Una bella storia, una notte con uno sconosciuto metterà più pepe nella sua vita.

Susette, Susy per gli amici, maniaca del controllo, insegnante di professione, mai una storia da tachicardia, mai una corsa su una moto, tutto nella sua vita grida perfezione.

Una notte qualunque, la macchina in panne, un aiuto inaspettato dal motociclista della situazione, bello, dannato e tatuato, Susy conoscerà l’adrenalina, il vento tra i capelli e la passione che scatenerà i suoi istinti primitivi e le sue fantasie più remote.

Lei l’intoccabile secchiona, lui colui che ispira solo guai, e se il diavolo con l’acqua santa si scontrano ecco che qualche strano effetto collaterale prende vita.

Ottimi personaggi, il teppista dei sogni che prende la situazione in mano nella realtà, la maestrina che uscirà dai suoi rigidi schemi e l’amore che inizia a far capolino senza troppe pretese.

Bella storia da scoprire, da leggere in un batter d’occhio e immaginare le nostre fantasie sessuali prendere vita.

E sperare in quel “ti amo”, in una nuova casa da arredare e colorare, una storia da scrivere per dar vita alla giusta fiaba.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *