Recensione “Ti amo ma non posso” di Cecile Bertod

trama

Sam lavora da quattro anni al «Chronicle» e, dal primo momento in cui l’ha incontrato, è segretamente innamorata di Dave, il vicedirettore del giornale. Nonostante faccia qualsiasi cosa per essere notata, non sembra avere speranze: è timida, insicura e un po’ troppo in carne, mentre Dave ama il lusso, le modelle e ai sentimenti preferisce i flirt di una sera. Quando lo vede in TV accanto a una donna bellissima, Sam si rende conto che non può continuare a sprecare il proprio tempo dietro a un sogno irrealizzabile. Basta con Dave! Durante la settimana della moda di San Francisco, che vede Dave e Sam presenti per lavoro, il bel giornalista scopre però una ragazza che non sospettava esistesse: Sam è molto di più della schiva e silenziosa redattrice sempre infagottata nella sua felpa di pile. Ma anche per lei quei giorni saranno decisivi. Forse ha più d’un motivo per credere in se stessa. E forse c’è qualcuno che, molto prima di Dave, se n’era già accorto…

recensioneÈ con immenso piacere che recensisco finalmente un libro che parla delle donne reali, di quelle che non esistono solo sulle copertine delle riviste, di quelle che hanno qualche chilo di troppo, che hanno l autostima sotto le scarpe, che vorrebbero fare carriera ma non trovano mai la forza di emergere e far spiccare il volo al loro vero talento.
Sam è una donna consapevole dei suoi difetti, tutti, li conosce talmente bene che potrebbe dare un nome ad ognuno di essi, ma che non sa riconoscere le sue vere qualità. È anche accecata dall’amore che prova per l’uomo che rappresenta l’unità di misura e di paragone per la bellezza, Dave: bello come Dave, bello quasi quanto Dave non all’altezza di Dave e poi Dave, l’unico il solo il meglio del meglio che c’è.
Solo che David non solo è un bran bel pezzo di ragazzo, ma è anche un bel pezzo di bastardo, talmente pieno di sé, con una boria che prende al sistema nervoso, di un arroganza senza paragoni e abituato a trattare le donne come pezze da piedi, anzi forse dovrei dire che lui le donne proprio non le sa trattare. E la nostra Sam in questa storia si troverà a maturare come donna, a imparare a darsi valore e anche a farsi rispettare. David è una persona talmente facile da disprezzare ma che piace, purtroppo lo sapete che quando siamo innamorate abbiamo non solo le fette di prosciutto davanti agli occhi, ma tutto il maiale.
Finché nella storia non arriva Al, che non solo ha tutte le doti che mancano a Dave, ma ha le doti che mancano a molti uomini in generale: lui è l’uomo perfetto, però confesso che a me il bastardo mi intriga parecchio.
Un romanzo che ci fa pensare che ci da la forza e il coraggio di capire che tutte noi abbiamo il nostro valore, e che il giudizio di un uomo non deve influire su ciò che siamo.
Un romanzo carico di umorismo, di sentimento e di emozioni, parla di una donna come noi, che con il tempo conquista la consapevolezza di se stessa e impara anche a volersi bene.
Scritto in maniera scorrevole e dinamica,veloce nei passaggi che si susseguono come in una sequenza cinematografica. Altro che Bridget Jones: io sono dalla parte di Sam, tutta un’altra storia.

Sensualità:

cuori2

Recensione:

FirmaMarinaB

recensione

Ragazzi che emozione leggere questo libro, sembra uno di quelli leggeri che pensi di poter finire in meno di un giorno, e invece ti ritrovi in mano un capolavoro.
Può una ragazza invisibile a causa del suo fisico “morbido” (e chi non ce l’ha), finire in finale di un concorso di bellezza e avere al suo seguito non uno ma bensì due uomini che la corteggiano??
Sembrerebbe una favola con il solito lieto fine, e invece Sam Preston, giornalista del Chronicols, cerca il vero amore e sembra averlo trovato nella figura di Al che sembra l’uomo perfetto, ma lei è così maledettamente innamorata del suo capo ed è così tonta da cascarci ogni volta che lui la chiama, e sembrerebbe che anche lui sia incline al suo fascino…
Anche se la sceglie per la sua “invisibilità”, per essere accompagnato durante un evento mondano, Dave non può far altro che cedere al suo fascino, dato che lei frequentando Al ha ritrovato la sicurezza in sé stessa e adesso indossa vestiti che mettono in risalto il suo corpo morbido.
Arriverà il momento alla “favola di Cenerentola”, quello in cui cederà al fascino di Al e a quello di Dave, arrabbiandosi e piangendo, arriverà il momento in cui finalmente la verità di ogni donna si trasformerà in una magnifica favola. Svelarvi un finale non troppo scontato non è da me, perciò leggetelo e vi garantisco che non ve ne pentirete.

Recensione:

FirmaMariaAngela

Editing:

pandora

 

 429 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA