Recensione “Through thick and thin” di Daniela Barisone e Juls SK Vernet

 

 

 

 

In un mondo in cui le creature del folklore e della fantasia, i Fantastici, sono reali ed esistono fianco a fianco degli umani, la convivenza non è sempre facile.

Il F.R.E.A.K.S. è un’agenzia internazionale che si occupa di mantenere la pace tra le due specie, a qualsiasi costo.

Steven Carter, nato da padre umano e madre Fantastica, è un fixer per conto del F.R.E.A.K.S., un esperto nel campo delle pubbliche relazioni chiamata a risolvere potenziali crisi di immagine prima che queste possano diventare di pubblico dominio. Steven è bravo in quello che fa, alcuni (incluso lui stesso) lo considerano il migliore nel suo campo.

Ma quando si ritrova tra le mani l’omicidio di un umano da parte di una banda di orchi e il furto di alcuni artefatti Fantastici, realizza che nulla, nei suoi anni di esperienza, l’aveva preparato a qualcosa di simile. Un’indagine che lo porterà nella Russia comunista, oltre la cortina di ferro, ad affrontare avversari sempre più spietati e formidabili. Una corsa contro il tempo alla ricerca di un mandante misterioso, la mano invisibile che rischia di distruggere per sempre ogni possibilità di convivenza pacifica tra umani e Fantastici.

E, in tutto questo, c’è anche l’uomo che gli piace: Tony Donovan

 

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe,

Oggi vi parlo del libro “Through thick and thin” del duo Juls sk Vernet e Daniela Barisone.

Se vi interessa scoprire qualcosa sul loro modo di scrivere e raccontare, in blog trovate diverse mie recensioni.

Stavolta le due autrici si sono cimentate nel fantasy e devo dire che è stato un esperimento più che riuscito.

Le due hanno costruito un bel “mondo” fantastico, intrigante e accattivante, con molti elementi diversi che mi hanno incuriosita moltissimo.

Il protagonista principale è sicuramente Steven, un giovane mezzosangue e bravissimo fixer al servizio del F.R.E.A.K.S, un’organizzazione internazionale che cerca (non senza difficoltà) di mantenere la pace tra le specie.

Ma cos’è un fixer? È un esperto di pubbliche relazioni che si occupa di risolvere situazioni critiche riguardanti l’immagine pubblica dei fantastici, un giorno però si trova a lavorare fuori dal suo campo e a dover risolvere un omicidio. Da qui la sua situazione (e in generale quella del mondo) si complica notevolmente, non vi dirò nient’altro perché spero che vi possiate godere la lettura.

Tra una missione e l’altra, il giovane Steven ama flirtare con Tony, un agente più anziano del F.R.E.A.K.S.

I due sembrano quasi complementari, più tranquillo Tony, forse anche per via della sua maggiore esperienza, più irriverente Steven, ma tra di loro c’è una chimica scoppiettante, fatta di battute maliziose e scherzi e, già in poche scene, si percepisce tutto sin da subito.

L’intero libro ha uno stile coinvolgente ed emozionante e non manca una bella nota divertente, Steven è esilarante ed è impossibile non ridere, anche nei momenti meno opportuni.

Mi sono piaciuti molto anche altri personaggi secondari e spero di conoscere meglio sia Steven e Tony, sia loro.

Insomma, tutti i personaggi sono intriganti e, come dicevo all’inizio, lo sono anche il mondo e l’ambientazione creato dalle autrici.

Per cui, credo sia un inizio molto promettente per questa serie e non vedo l’ora di scoprire cosa succederà.

 

 

ELEONORA

 

 250 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *