Recensione “Test di resistenza” di Kora Knight

 

 

L’ultima volta che Tad ha visto Scott, il preparatore atletico l’ha lasciato con parecchio a cui pensare. Riflettere sul loro incontro è più o meno tutto ciò che Tad ha fatto per quasi due settimane di fila. Oramai fuori di sé, Tad cerca Scott volontariamente e alle sue condizioni. Trovarsi in una situazione completamente differente gli offrirà quello che sta cercando, ossia la prova che il loro primo inaspettato incontro è stato solo una piccola disavventura casuale? Un caos di ormoni che correvano sfrenati e nulla di più? Oppure trovarsi in presenza di Scott suggerirà qualcosa di diverso? Il loro nuovissimo incontro porterà Tad a risolvere e a testare i suoi limiti invalicabili?

Romanzo breve, ma intenso. Onestamente, non mi ha fatto impazzire, anche se è indubbio che sia scritto bene e che i due personaggi siano ben sviluppati e delineati anche dal punto di vista psicologico. Infatti, la prima parte è tutta incentrata proprio sui dubbi di Tad, dopo una notte trascorsa con Scott. Una notte che non si aspettava, di certo, di trascorrere con un altro uomo e che l’ha segnato nel profondo. Nega a sé stesso la passione vissuta, eppure non riesce a smettere di pensarci, finché non si decide a prendere il toro per le corna e affrontare sia Scott che le proprie paure.

Da inguaribile romantica, forse mi è mancata la parte dell’incontro e dell’innamoramento e, trovarmi catapultata nei dubbi prima e nell’azione dopo, mi ha impedito di entrare in piena sintonia con la storia.

Consigliato!

firma Claudia

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *