Recensione “Sulle rive dei nostri pensieri” di Cristiano Pedrini

 

 

 

 

Lungo il Mississippi, il battello American Queen scorre tra le sue limpide acque, trascinando con sé il destino di Lee, ventisettenne astro nascente della politica Americana, e Nicholas, un giovane dipendente del sud che lavora a bordo dell’incredibile imbarcazione sulla quale il primo viaggia per il suo tour elettorale.

Due mondi diversi, lontani, incredibilmente differenti, che si toccheranno, saranno uniti dalla passione, impareranno ad ascoltare i loro cuori e alla fine s’innamoreranno, sentendosi così coinvolti ed essendo così riusciti ad aprirsi l’anima, da arrivare a lottare contro tutto e tutti in nome del loro giovane amore.

Un passato scomodo li accomuna: entrambi hanno provato l’amaro sapore del tradimento che li ha resi ciò che ora caparbiamente mostrano a se stessi e agli altri. Una differente estrazione sociale li divide, un amore purissimo ma visto come diverso li tiene sul filo del rasoio e la loro forza di essere e di diventare, di amarsi, li tiene uniti e vivi.

I due protagonisti s’incontrano e da subito scoppiano scintille tra di loro; il carattere spigoloso del giovane Nicholas è il suo biglietto da visita che mostra per nascondersi dal mondo,  il desiderio di lasciarsi il passato alle spalle e di osare è  il  tentativo di Lee di ricominciare a vivere a tal punto da condurlo a lottare per quell’amore, nonostante l’opinione pubblica, nonostante ciò che l’uno è in realtà per l’altro e nonostante chiunque li circondi.

 

 

E’ la prima volta che mi capita sotto mano un romanzo di questo autore, e in tutta onestà vi dico sin dall’inizio che è stata una piacevolissima scoperta.

Non so per quale motivo, ma mi ero fatta l’idea che i suoi romanzi non fossero per le mie corde… mai errore fu più grande.

Oggi mi trovo qui a parlarvi della sua ultima uscita, “Sulle rive dei nostri pensieri” che ho divorato in poco più di un pomeriggio. Le pagine scorrevano veloci e il tempo sembrava essersi fermato lungo le rive del Mississippi, luogo magico che ha fatto incontrare i nostri due protagonisti.

Nicholas e Lee, due personalità diverse, ma in fondo, due facce della stessa medaglia, entrambi con un passato, nemmeno troppo lontano, burrascoso. Un passato che ha lasciato profonde cicatrici in entrambi, fisiche e mentali, cicatrici che ricordano ai nostri ragazzi, giorno dopo giorno, chi sono stati e cosa hanno subito.

Una trama originale, piacevole e scorrevole, la potenza delle istituzioni americane che macchinano sul futuro dei due giovani, tessendo trame che nessuno si sarebbe mai potuto aspettare.

Avvincente e dolce, intrigante e romantico, ecco gli aggettivi che mi vengono in mente se penso alla lettura appena finita.

Consiglio? Sì, per me è decisamente un sì. Una storia d’amore che entrerà nei vostri cuori, due ragazzi che incontrandosi si sono salvati a vicenda.

 

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

 509 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA