Recensione “Sognando la neve” di Teodora Kostova

 

 

 

È passato un anno da quando Adam e Penn sono andati a convivere e hanno cominciato la loro serena vita insieme. Solo che… non tutto è perfetto come sembra. Penn è un po’ annoiato dopo aver lasciato il suo lavoro al Queen Victoria e Adam non riesce a trovare l’ispirazione per la sua prossima sceneggiatura. Jared e Fenix stanno per trascorrere il secondo Natale nella loro nuova casa, nella pittoresca città di Malmö, in Svezia. Con una bellissima casa nuova e una scuola di danza di successo da dirigere, Jared e Fenix sono felici e soddisfatti. Solo che… non tutto è perfetto come sembra.Jared invita Adam e Penn a trascorrere le vacanze natalizie a Malmö e Adam accetta con una certa riluttanza. Ma le due settimane che passano tra shopping natalizio, ottimi cibi, vini speziati, giochi con la neve e, soprattutto, trascorrendo del tempo con i loro più cari amici, si rivelano essere ciò di cui tutti avevano bisogno.Sognando la neve è una storia sui personaggi di Ballando e La Maschera, quindi è sconsigliato leggere questo racconto se non avete letto i libri precedenti.

Per chi ha letto I libri precedent e ama i personaggi, le loro storie personali e di coppie, non potrà far altro che apprezzare le novelle che l’autrice ci regala per permetterci si entrare in maggior sintonia con i protagonisti nella loro quotidianeità.

Uno spaccato della routine di coppia, tra alti e bassi, tra sintonia, affinità e attrazione di coppia e routine in famiglia.

Trascorrere il Natale in Svezia è stato meraviglioso, tra tradizioni, canti, calore e colori svedesi.

La novella è stata in grado di mantenere alta l’attenzione del lettore e le due coppie non sono state da meno.

La sensualità è stata debole ma il romanzo è ricco di amore e di dolcezza, in puro spirito natalizio.

Sogni realizzati, sia a livello sentimentale che lavorativo, e quale potrebbe essere il dono più bello a Natale?

La serenità e tanto tanto amore.

 414 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *