Recensione “#Royal – edizione italiana” – Serie Fever Falls Vol. 2 di Devon McComarck

 

 

 

 

 

 

KEEGAN:

Vita turistica, locali gay… e, con un po’ di fortuna, anche un paio di avventure. Questi sono i miei piani quando accetto di andare in vacanza in Europa con i miei amici. Non ho mai sentito parlare di questo posto, la Parlaisa, però un volo economico e un albergo a due stelle sono perfetti per un giovane studente universitario, no? E il viaggio si rivela migliore di quanto avessi immaginato quando mi ritrovo in un locale, con in bocca la lingua di un ragazzo mascherato davvero affascinante.

E cavolo… che lingua!

Anche con il viso in parte coperto, il ragazzo mascherato non riesce a nascondere gli ipnotici occhi color ghiaccio, la mandibola scolpita o i bicipiti che guizzano sotto la maglietta attillata. Ma dopo il nostro bacio scopro che è solo uno stronzo altezzoso e impertinente. Come se non bastasse, dopo un maledetto equivoco, vengo arrestato dalla guardia reale della Parlaisa e rinchiuso in una cella, dove scopro che quel ragazzo mascherato in realtà è un affascinante Principe.

Il Principe Owen Hawthorne III.

Ancora peggio, le foto del nostro bacio vengono postate sul famoso blog Occhio al Principe. Il Principe Owen III è stato smascherato dai paparazzi, lo siamo stati entrambi. E pensare che avevo deciso, una volta tornato a casa a Fever Falls, di parlare alla mia famiglia del mio interesse per gli arcobaleni, i brillantini e gli uccelli.

Sembra che la mia vacanza non potrebbe diventare più strana, ma il Principe Owen ha bisogno di un favore: una finta relazione. Devo solo far credere di essere il suo fidanzato per una buona causa e in cambio di un po’ di denaro, che potrebbe proprio farmi comodo. Ma voglio davvero collaborare con un tipo che non è stato niente altro che un idiota nel poco tempo in cui ci ho avuto a che fare?

Ovviamente, prima di rendermene conto sono già coinvolto. Per fortuna, la regola ferrea di Owen, “nessun coinvolgimento”, impedirà che la situazione ci sfugga di mano.

Anche se non riesco a non pensare che sapeva proprio cosa fare con la lingua.

Anche se gli piace guardarmi mentre sfilo in mutande per la stanza.

Anche se non può fare a meno di me che, in ginocchio, mi occupo di ciò che so fare meglio.

‘Fanculo, e se avessimo già rovinato tutto?

Quando si dice un #ProblemaRegale.

 

 

 

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe, 

 

Oggi torno a parlarvi di un autore molto amato in Italia, e della sua ultima uscita nella nostra lingua, ovvero Devon McCormack e il suo “#Royal- edizione italiana”  secondo volume della serie Fever Falls, di cui trovate la mia recensione in blog. 

 

In questo volume troviamo la storia di Keegan, fratello di Jace e del Principe Owen Hawthorne III di Parlaisa, eh si, avete capito bene, il piccolo Kruse ha fatto colpo su un vero e proprio principe. 

 

Cosa potrebbero avere in comune un giovane aspirante veterinario americano che sta scoprendo da poco la sua sessualità e un principe trentenne e notoriamente dedito al sesso occasionale? Beh, in realtà più di quello che pensiate, infatti, come scopriranno anche loro non è l’età, ma il carattere e le esperienze a formare una persona. 

Apparentemente diversi, i due protagonisti si trovano subito bene insieme, infatti nasce subito una forte amicizia, l’uno nell’altro troveranno una persona di cui fidarsi, che proprio perché “esterna” al mondo in cui vivono diviene la persona migliore con cui aprirsi e confidarsi, e su cui fare affidamento anche solo per una risata o per un momento di conforto silenzioso. 

 

“C’era qualcosa di curativo nel… non sentirmi solo nel mio dolore.”

 

Tra loro scorre però quella scintilla che non può essere ignorata e che il tempo trasforma presto in qualcosa di molto di più di una semplice amicizia,proprio per non rovinare la loro amicizia è difficile ed anche pauroso per i due ammettere i sentimenti che stanno sviluppando luno per l’altro. 

 

Ma come spesso accade è impossibile negare queste sensazioni e la chimica esplodo, prima in sesso super focoso, nel classico stile McCormack e poi in amore, dolcezza e sensualità estrame. 

 

“Per me non era un Principe. Era il mio fantastico O, con gli occhi color ghiaccio e un cuore grande che non tutti potevano vedere, come avevo fatto io.”

 

McCormack sa come creare storie sempre piacevoli, a volte anche con una trama scarna, riesce a farti passare qualche ora piacevole e divertente, il suo punto forte è sempre la caratterizzazione dei personaggi, che porta il lettore ad affezionarsi. 

 

In questo caso, mi sono innamorata anche di due personaggi secondari, ovvero Casey e Steve e mi piacerebbe moltissimo leggere la loro storia. 

Così come vorrei leggere anche gli altri libri della serie, che sono scritti da Riley Hart, infatti in lingua originale, ci sono cinque volumi e i due hanno scritto i volumi alternandosi dando ognuno la propria visione di Fever Falls, le storie mancanti sono quelle degli altri della banda del gayedí e spero arriveranno presto. 

 

Nel frattempo se volete passare qualche ora di relax con una lettura senza grandi pretese e comunque dolce, romantica e col giusto grado di sensualità questa storia potrebbe fare per voi. 

 

PAYNE

 

 71 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA