Recensione “Risvegliato” – Serie The Dungeon Black Vol. 2 di Kora Knight

 

 

Amore dissotterrò il suo cuore dal freddo, duro terreno.
Ora giunge la battaglia per risvegliarlo.

Amore. Proprio quando Max Kelley pensava di averlo sradicato per sempre dalla sua vita, questo è rientrato di nascosto, nella forma del suo bellissimo nuovo sub, Sean. Qualcosa di cui Max è tutt’altro che felice. In effetti, lo combatte con le unghie e con i denti. Ritrovarsi con il proprio mondo in frantumi era stato un inferno in Terra, un’esperienza che non vuole ripetere. Il problema è che, mentre la sua testa è determinata a proteggere il suo cuore, il suo cuore non può smettere di pensare a Sean. Il suo sub perfetto, il suo compagno perfetto, il suo tutto perfetto. Il che lo rende molto più pericoloso. Se Max lo rivendicasse e poi lo perdesse, la devastazione sarebbe molto più grande della morte di Kevin. Quindi, per assicurarsi che il suo cuore e la sua anima rimangano intatti, deve ancora una volta sradicare l’amore dalla sua vita. Sradicare Sean dal suo mondo. Ma Sean è un combattente, proprio come Max, e rifiuta di arrendersi senza lottare. Nella loro resa dei conti finale di ardente passione e volontà, il suo cuore ne uscirà in un unico pezzo?

 

 

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe 

Oggi vorrei parlarvi di “Risvegliato” di Kora Knight, edito da Quixote edizioni, secondo volume della dilogia The Dungeon Black Duology, spin-off della serie Upending Tad, i cui fantastici protagonisti rivediamo anche qua. 

 

Solo ora sono  riuscita a recuperare questa lettura, perché ammetto che per tanto tempo non ho sentito che fosse il momento giusto, ma spinta da amica abbiamo iniziato la lettura insieme e finalmente la storia di Max e Sean si è conclusa. 

 

Ho trovato questa lettura semplicemente magnifica, lo stile dell’autrice per me è davvero fantastico, descrive ogni scena nei minimi dettagli ma senza annoiare mai, ti coinvolge e ti  fa entrare al 100% nel suo mondo e nelle vite dei protagonisti che crea. 

Kora ha quello che io chiamerei potere evocativo, perché tramite le descrizioni riesce a suscitare nel lettore (o almeno in me) una moltitudine di sensazioni ed emozione e questo le permette di non essere mai banale anche con un libro che supera le 600 pagine. 

 

La relazione tra Max e Sean è un insieme di sensualità ed erotismo estremi che si mescolano al  tormento e alla gioia dell’amore, l’autrice ci fa conoscere ogni sfaccettatura dei due protagonisti rendendoli completi, non stereotipati e direi “magici”, ho amato entrambi, nella loro imperfezione li ho trovati semplicemente perfetti. 

 

Mi permetto di fare qualche piccolissimo spoiler del primo volume, solo perché sarebbe impossibile leggere questo saltando quello. 

sappiamo cosa sia successo a Max, cosa lo abbia reso così freddo; la perdita del suo primo amore, il suo allontanamento da qualsiasi affetto per paura di perderlo nuovamente e di non riuscire più ad andare avanti, perché Max quando ama lo fa con tutto il suo cuore, in maniera totalizzante e quando perde lo fa in modo assoluto ecco perchè preferisce vivere una vita senza amore pur di non rischiare nuovamente di soffrire. 

 

Pensavo che questo libro si sviluppasse diversamente, portandomi molto di più il punto di vista di Max, ma in realtà è Sean ad essere la chiave di tutto, a muovere i fili e dare “ritmo”. 

Al contrario del suo ruolo sottomesso e lui a combattere per un NOI, almeno finché Max non è pronto a farlo da solo, cosa che, purtroppo per lui ci metterà un po’ a fare. 

 

“La sua anima che finalmente si risvegliava dal suo sonno apatico mentre riconosceva l’altra sua metà.”

 

Sean è stato in grado di penetrare attraverso le difese del grosso Dom e di attraversare la sua oscurità, lo ha fatto grazie alla sua energia frizzante ed esplosiva e poi con la sua gioia e felicità contagiosa ha finalmente risvegliato il suo cuore. 

 

“E quello era proprio ciò che era Max: il suo meraviglioso e misterioso paradiso oscuro.”

 

Aspetto con molta trepidazione le prossime uscite di questa autrice e di scoprire le storia di alcuni dei personaggi secondari che la Knight ci ha presentato nel corso di questa e della Upending Tad ( eh si, mi riferisco a Kai e Breck)

 

Ogni parola, ogni singola parola,  mi ha fatto viaggiare su una giostra di emozioni che mi ha conquistata e quindi non ne avrei voluta neanche una in meno, anzi. 

 

Assolutamente straconsigliato!!

 

 

ELEONORA

 

 128 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA