Recensione “Pazzo d’amore” di Marie Force

 

 

 

 

Maddie Chester è determinata ad andarsene dalla sua città natale di Gansett Island, un posto che le ha lasciato solo brutti ricordi e una cattiva reputazione.

Poi, però, viene fatta cadere dalla bicicletta, mentre si sta recando al lavoro come addetta alle pulizie al McCarthy’s Resort Hotel, proprio dal “figlio prediletto” di Gansett, Mac McCarthy.

Mac è tornato in città per aiutare suo padre nella vendita dell’albergo di famiglia e non ha alcuna intenzione di trattenersi a lungo.

Quando fa accidentalmente cadere Maddie dalla bicicletta, ferendola gravemente, si trasferisce da lei per aiutarla a guarire e per prendersi cura di suo figlio.

Ben presto, Mac realizza che i suoi progetti di una visita toccata e fuga sull’isola sono seriamente a rischio e potrebbe semplicemente essere pazzo d’amore.

Innamorata di Mac, del suo lasciarsi andare al primo sguardo, del suo colpo di fulmine, del suo cuore rapito da quegli occhi color caramello.

“Quando ti guardo, la prima cosa che vedo sono degli occhi splendidi che mi ricordano il modo in cui il caramello sciolto si attacca sul gelato alla vaniglia… Una combinazione interessante di marrone e oro.”

Ma Maddie è prevenuta nei confronti degli uomini, da sempre oggetto di scherno e malelingue sulle sue forme e sul suo stato di madre single, che vorrebbe solo scapare da quell’isola e, adesso, fuggire lontano da quell’aitante uomo.

Un incontro-scontro da film, lei cade rovinosamente a terra, piuttosto malconcia è costretta a qualche giorno di riposo, il senso di colpa di lui lo tiene incollato a lei, prendendosi cura di lei e del figlio Thomas, sostituendola anche a lavoro.

L’avvicinamento tra i due, la conoscenza dei loro animi, farà sì che il senso di educazione e di colpa si trasformerà in un amore improvviso, imprevisto e sconfinante.

La pazzia in amore è tutto, e se innamorarsi fin da subito si rivelasse una vera pazzia?

“Mi fai impazzire Maddie. Non ho mai voluto nessuna come voglio te.”

Far ricredere lei sull’amore, far cedere quelle barriere attorno al suo cuore sarà la sua missione, anche mettersi contro l’intera famiglia o l’intera isola.

Il suo unico desiderio è entrar a far parte di quella famiglia, Maddie e Thomas, ci riuscirà?

E se lei fosse troppo spaventata dalle ferite e dalle delusioni del passato da non dargli nemmeno una possibilità?

Lui, colui incapace di amare, colui che non ha mai cercato amore, colui che non pensava a far una famiglia, adesso desidera quella famiglia.

“Ti amo. Ti amo così tanto che mi fa male… Non avevo idea di cosa volesse dire innamorato fino a quando non ti ho fatta cadere dalla bici e tu mi hai spinto a terra.”

Pazzia, rischio, famiglia, amore, bugie, scherzi, isola, passione tutti ingredienti ben miscelati dall’autrice, che ha saputo dar vita a un romanzo che riesce a trasportarti nel più bel sogno di sempre, dove il principe riesce a superare la torre e salvare la principessa rapita.

Un amore contro i pregiudizi, il più grande bel colpo di fulmine di sempre… e che colpo.

 510 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA