Recensione “Paura, speranza e budino di pane” di Marie Sexton

trama

Seguito di Fragole per dessert
Un libro della serie Coda

Le famiglie dovrebbero allargarsi, non restringersi. Jon Ketcher lo pensava ancora prima di convolare a nozze con il compagno, il milionario Cole Fenton. Ora che sperano di adottare, Jon e Cole cercano una futura mamma che lasci a loro un figlio da amare, ma l’attesa interminabile li sta snervando.

Jon è vicino a suo padre, George, ma prima di Cole, non aveva nessun altro. Ora George sta spingendo Cole a riconciliarsi con la madre lontana. Quando i tre passano il Natale con lei a Monaco, i risultati sono disastrosi. Jon e Cole riescono a restare ottimisti, ma non c’è speranza senza paura, e non possono fare a meno di chiedersi se per loro il sogno di diventare genitori sia semplicemente destinato a non avverarsi.

 

recensione

 

Jon e Cole…, se non li avete conosciuti e amati nel primo libro di questa serie, “Fragole per dessert”, allora dovete assolutamente rimediare perché, a mio avviso, la loro storia merita di essere letta.

Sappiate che non amare “crostatina” sarà impossibile!

Detto questo, passiamo a questo secondo capitolo della loro storia.

Jon e Cole si sono sposati e sperano di poter avere un bambino per poter allargare la famiglia composta, fino a quel momento, da loro due e da George, il padre di Jon.

Sarà per loro un periodo di ansia e attesa, trovare una madre surrogato non sarà per nulla semplice, la paura di non essere ritenuti adatti, e la speranza, nell’attesa di diventare finalmente genitori. È un mix che vi colpirà allo stomaco come un pugno e che vi sfiorerà l’anima in modo delicato come la piuma di un angelo.

La forza di un sogno, soprattutto di Cole, uno di quelli che vuoi con tutte le tue forze ma che nonostante il tuo conto in banca non puoi comprare e che è capace quasi di annullare tutto il resto attorno a te. La speranza di non rimanere deluso e ferito da chi, in passato, non ha fatto altro.

La pazienza di supportarsi, soprattutto di Jon, nei momenti di crisi, nei momenti in cui la persona che ami è talmente fragile da voler chiudere il mondo fuori per non far vedere che si sta quasi spezzando dentro.

La saggezza dell’età e dell’esperienza, e qui parlo di George, la voglia di sentirsi ancora vico nonostante una parte del tuo cuore è morta con la persona che hai amato per una vita intera.

C’è tutto questo in questo libro. Una storia stupenda che merita di essere letta e di essere amata con forza e speranza magari davanti ad un budino di pane.

 

Sensualità: 4 cuori rosso

 

Recensione:

Editing: Ele

 442 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA