Recensione “Ombre fatali” di Josh Lanyon. Serie Adrien English vol.1

trama

Nessuno ama i lunedì mattina, ma per Adrien English, libraio e aspirante giallista, la giornata si trasforma in un autentico incubo quando due investigatori della omicidi bussano alla sua porta per informarlo che Robert, suo impiegato e amico dai tempi del liceo, è stato trovato accoltellato in un vicolo.
Incredulo e sconvolto, Adrien si troverà a fare i conti con un cuore malandato, i sospetti della polizia, le attenzioni ossessive e inquietanti di uno stalker che potrebbe anche essere l’assassino di Robert, e Jake Riordan, il ruvido ma attraente detective assegnato al caso.
Riuscirà Adrien a trovare il vero colpevole senza mettere a repentaglio la sua vita… e il suo cuore?

recensione

“Ombre Fatali” mi ha conquistata da subito. lo stile di scrittura di Lanyon è spontaneo e vivido, la traduzione di Chiara Messina (Triskell Edizioni) ha reso piena giustizia alla fluidità delle parole dell’autore.

ll nostro protagonista si chiama Adrien English ed è il cagionevole proprietario di una libreria vintage specializzata in polizieschi d’epoca.
Il romanzo è narrato in prima persona e seguiremo i passi di Adrien molto da vicino: attraverso la sua passione, la scrittura (visto che è alle prese con il suo primo romanzo come autore) e le sue paure (dato che che si ritroverà, suo malgrado, coinvolto in una serie di sanguinosi e violenti delitti).
Investigando queste scie di sangue, il nostro protagonista verrà in contatto diversi personaggi, tutti ottimamente caratterizzati e con diversi registri linguistici molto individuali, cosa che ho apprezzato. Le persone di questo libro sono persone credibili e tridimensionali.

Le descrizioni sono semplicemente splendide, è facile visualizzare gli ambienti e cogliere le sfumature emotive dei personaggi. In alcuni punti tocca delle vette di thriller decisamente vivide che mi hanno fatto sudare le mani e tendere la schiena.
Se siete lettori che come me amano “lasciarsi andare” senza freni all’interno della fiction, questo libro è per voi.

E ora, le mancanze.

La trama principale, il caso, il “giallo”, mi ha fatto storcere un po’ il naso: è stato davvero troppo facile capire chi fosse il colpevole, per cui non mi ha riservato molta sfida.
Un giallista esperto potrebbe etichettarlo come romanzo di poco conto, senza contare che il nostro protagonista inciampa un po’ troppo facilmente in un mucchio di indizi casualmente utili…insomma, si poteva studiare decisamente meglio.

Il mio consiglio è: leggete questo romanzo come thriller e non come giallo!
Lasciatevi catturare dall’emotività tridimensionale del protagonista e suderete freddo come me!

Altro piccolo dettaglio che non ho gradito è l’uso delle marche.
Suppongo che Josh Lanyon ami chiamare gli oggetti (tutti?) di casa sua per il nome della marca. Ce ne sono così tante in giro per il libro che più di una volta mi ha dato l’impressione di una lista della spesa.
Ho trovato questo elencare noioso; in fondo gli aggettivi esistono per qualcosa, se abbiamo bisogno di descrivere, anche perché come scrittore non è uno che si dilunga troppo, è dritto al punto e scorrevole, altra grande nota di merito.

La copertina del libro è fedele ai contenuti, ma poco ispirata, un mero collage che rende il romanzo un libro come tanti tra quelli M/M: classica figura attraente maschile in primo piano (almeno stavolta il ragazzo assomiglia davvero al nostro protagonista anche se con 10 anni di meno) accompagnata da elementi relativi alla trama in secondo piano.
Vorrei cominciare a vedere delle idee nuove, che facciano emergere i libri davvero buoni (come questo) dalla pletora di libri mediocri del genere che si trovano in gran quantità nelle librerie digitali.
Ovvio che così il lettore medio sa quello che compra, per carità, ma vorrei essere stupita con delle copertine dalle idee nuove anche per i romanzi M/M.

Sensualità:

3 cuori rosso

Recensione: Manuela

Editing: pandora

Confezione: 2 stelline su 5

 454 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *