Recensione ““Nessuna scelta” di Pepper Winters (The Indebted Series Vol. 3)

trama«Ho cercato di stare al gioco. Ho cercato di mentire e ingannare come gli Hawk. Pensavo di essere vicina alla vittoria, ma non lo ero. Jethro non è quello che sembra: è il maestro delle bugie. Mi rifiuto di farmi distruggere oltre».

Nila Weaver è cresciuta, e da ingenua sartina è diventata una combattente. Qualsiasi oggetto può diventare la sua arma, e il sesso… il sesso è la sua arma migliore. Ha pagato il primo debito. Probabilmente pagherà ancora. Ma non ha intenzione di lasciar vincere gli Hawk.

Jethro Hawk ha trovato in Nila molto di più di un’avversaria valida: ha trovato la donna che potrebbe annientarlo. C’è una linea sottile tra l’odio e l’amore, e persino più sottile tra la paura e il rispetto. Il destino della sua famiglia dipende da lui, ma a dispetto di tutto il ghiaccio nel suo cuore, la fiamma di Nila è troppo alta e viva per essere spenta. 

recensione

Con “Nessuna scelta” siamo giunti al terzo capitolo di “The indebted series” e, se il primo mi era piaciuto parecchio mentre il secondo lo avevo trovato poco incisivo, questo nuovo volume secondo me ha ridato spinta alla storia.

Si tratta di un romanzo dark dalle tinte molto forti, ricco di suspense e con un altissimo tasso erotico, nel quale è spesso difficile, se non impossibile, distinguere la verità dalle menzogne.

La trama si infittisce di intrighi e colpi di scena, il secondo debito viene riscosso in modo brutale e angosciante, tanto che ho temuto per la vita stessa della protagonista, e un’altra parte dell’antica storia viene svelata. Tuttavia i misteri restano ancora molti e temo si chiariranno solo all’epilogo del settimo libro.

Lo stesso vale per i personaggi: se di alcuni si chiarisce maggiormente la natura perversa e diabolica, per i protagonisti avviene il contrario. La timida Nila, vittima e prigioniera di un gioco macabro e violento che si perpetua da secoli accanendosi contro le donne della sua famiglia, in questo terzo romanzo si sveglia, matura, trova dentro di sé la forza per combattere e cercare di sopravvivere. Vede in Jethro il suo unico possibile salvatore e non più solo il suo carnefice. Soltanto lui infatti, che la possiede per via dell’antico debito, può anche liberarla e solo lei può indurlo a farlo mettendo in campo le sue armi di seduzione. Peccato però che in questo gioco erotico siano in due a bruciarsi o a bruciare. L’attrazione che li lega infatti è talmente forte che induce Nila, vittima per eccellenza, ad essere attratta oltre ogni limite da colui che dovrebbe considerare uno spietato nemico senza scrupoli. Lo desidera, brama il suo tocco e anela alla sua protezione ma nello stesso tempo si sente in colpa per i forti sentimenti che prova.

D’altro canto Jethro si sente come rapito, non è più padrone dei propri pensieri e dei propri desideri e questo lo destabilizza perché a lui non è mai stato concesso di provare sentimenti di nessun genere. Ed è qui che si intuisce il cedimento dell’oscuro protagonista della serie. Se Nila è fisicamente prigioniera di Jethro e della sua famiglia, Jethro è prigioniero in altri modi, più sottili e profondi. I conflitti interiori che lo consumano, la delicatezza che manifesta verso di lei anche mentre riscuote i debiti, le discussioni con il padre, tutti questi elementi induco a pensare che catene invisibili, che hanno radici nella sua stessa infanzia, lo tengano legato alla sua perversa famiglia, mostrandoci in questo modo che la sua natura non è così oscura come si credeva all’inizio.

Nila ha avuto la capacità di incrinare la spessa armatura che avvolge il cuore di Jethro e di essere penetrata al suo interno. Questo cedimento nell’armatura tuttavia rischia di spezzarla nel momento in cui Jethro si rende conto dei forti sentimenti che prova verso la donna che dovrebbe torturare e uccidere, sentimenti che a lui sono sempre stati preclusi e che, se manifestati, porterebbero a conseguenze devastanti per entrambi. I tempi infatti non sono ancora maturi perché, pur essendo il primogenito e futuro capo dell’impero degli Hawk, suo padre Cut è ancora, seppur per poco, il capo indiscusso. Proprietario anche della sua stessa vita e di conseguenza di quella di Nila.

I ruoli si sono così ribaltati innescando grandi aspettative per i prossimi capitoli della saga, la trama sempre più contorta coinvolge e incuriosisce e la passione erotica è talmente forte che tiene incollati pagina dopo pagina rendendo famelico il lettore che attende il prossimo capitolo.

Sensualità

cuori5

Recensione di

cece

Editing a cura di

mandy

 417 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA