Recensione “Nephilim: guerra in purgatorio” di Valerio La Martire

 

 

 

 

 

La tregua era stata stipulata. Dopo quattromila anni i Nephilim Celestiali e i Nephilim Infernali avevano deposto le armi spartendosi le Americhe. Ma la pace era stata conquistata a caro prezzo. L’alleanza dei Celestiali con la razza immonda dei Demoni aveva infranto equilibri antichi che non dovevano essere toccati. Creature più potenti e pericolose dei Nephilim sono ora entrate in gioco e non è la pace il loro obiettivo.  Nessuno, nemmeno il loro creatore, avrebbe invece potuto immaginare l’amore tra un Infernale e un Celestiale.

 

Diciamo che non è la recensione più facile che abbia mai scritto… I pensieri sono tanti ma non vorrei annoiare nessuno con i miei sproloqui. Bene, inizio a mettere le idee in ordine e scrivere ciò che penso. All’inizio del libro mi sono un attimo spaventata, i nomi mi sembravano tanti e pensavo che ricordarmeli tutti fosse impossibile, ma ciò che veramente mi faceva mettere le mani nei capelli era ricordarmi chi fosse chi e da quale parte dello schieramento dovevo collocarlo. E invece, dopo i primi due o tre capitoli tutto è andato al suo posto e non solo, mi sono accorta che era più semplice del previsto, ma il fatto che ogni capitolo fosse scritto dal punto di vista di uno dei personaggi era una figata paurosa. Nephilim, un nome che racchiude due fazioni opposte, i Celestiali e gli Infernali, e nonostante la guerra sia finita, per una grandissima incomprensione, i precari equilibri vengono messi in discussione. Dopo pochi capitoli succede una cosa che non avrei voluto leggere… Morgan… questo infernale a me piaceva veramente tanto. Solo una domanda… Perché l’autore è così sadico? Continuando a leggere iniziamo a conoscere i vari personaggi e come in tutti i libri che ho letto fino ad ora c’è sempre un personaggio che tira fuori il peggio di me. Avete presente uno scaricatore di porto? Ecco… in confronto a quello che mi è uscito di bocca, sarebbe sembrato una principessa. Ho veramente maledetto ogni singola parola e ogni singolo gesto di uno dei personaggi principali. Val/Valerie, non muore presto vero? Forse quello che fa lo fa per amore, forse lo fa per rispetto degli Eterni, forse lo fa per potere. Non so per quale motivo lo faccia, ma ciò non toglie che dovrebbe essere rinchiusa e patire le peggiori sofferenze. Per chi avesse già letto il libro, sappiate che quando Ryan si “arrabbia” con lei e cerca vendetta, ho esultato stile ultras in curva Nord in una partita dove si decide il campionato!

Ryan, visto che ho tirato fuori il suo nome, vi dico che lo AMO da morire. Mi piace come si comporta, mi piace la sua tenerezza, ma soprattutto mi piace l’amore che prova per il suo angioletto. Jonathan, è così che si chiama, lo avrei strozzato volentieri in un paio di occasioni, ma visto che è l’amore del mio preferito per questa volta lo risparmio.

Sapete cos’è bello di questo libro? Che anche i personaggi secondari hanno un ruolo importantissimo nella storia e vi entrano nel cuore. Emily e Alexander sono veramente spettacolari. Secondo me insieme potrebbero fare grandi cose.

In questo primo capitolo della serie, si definiscono bene i ruoli dei vari personaggi e la scrittura scorrevole e praticamente perfetta fa si che ti divori il libro in pochissimo tempo.

La storia d’amore tra Ryan e Jonathan non è entrata nel pieno svolgimento, e non vedo l’ora di leggere il prossimo per vedere che cosa accade ai miei Nephilim preferiti.

Se anche voi, come me, tenete alla vostra sanità mentale, vi consiglio candidamente di non arrivare a leggere l’ultimo capitolo senza avere sotto mano il prossimo libro. Ma io dico… Sei impazzito? Ho rischiato l’infarto e non sono poi così sicura di essere fuori pericolo anche se ho in mano il secondo volume.

Solo un consiglio… vedi di fare il bravo e non farmi morire, altrimenti divento un infernale e ti vengo a cercare!!!

Recensione di:      

Editing di:  

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA