Recensione “My Sweet Supernova” di L.R. Jackson e Maggie Solomon

 

 

Peter è un’ombra. Osserva in silenzio le vite degli altri e ama il suo migliore amico Val con tanta forza da farsi male, senza il coraggio di dichiararsi. Il suo compito è semplice: tirarlo su di morale a ogni delusione d’amore, stargli accanto, sempre amico e mai amante.

 

Una sera, però, Val si presenta da lui con una proposta troppo bella per essere vera: cena al ristorante, film e una sfida di coraggio che cambierà per sempre le loro vite.

Hi lettrici e lettori Sale e Pepe, 

Oggi vi parlo dell’ultima uscita del duo L.R. Jackson e Maggie Solomon. Al di là dei nomi che possono portare a pensare altro, queste due autrici sono italiane e credo siano due delle penne più talentuose che ho letto negli ultimi anni. 

Ho recuperato quasi tutto ciò che hanno scritto e ogni libro, breve, più lungo, serie o autoconclusivo è stato sempre un vero piacere da leggere. 

“My sweet supernova” non è stato da meno, anzi, pur essendo una novella di circa trentamila parole mi ha comunque conquistata subito. 

 

Vi siete mai innamoratǝ del vostro migliore amico? Quale che sia la vostra risposta per Peter è sicuramente un sì. 

Questo dolcissimo e insicuro ragazzo non ha potuto fare a meno di innamorarsi del fascino e della sicurezza dell’amico Val, non per la sua bellezza (non solo quantomeno), ma per le sensazioni che prova quando è con lui.

Ma amare e non essere visti non è semplice e dopo un po’ ti logora. 

Ciò che prova Peter è un sentimento puro, impossibile da fermare ma doloroso proprio perché non corrisposto. 

 

“«Continuo a guardarti in silenzio mentre frequenti gente fuori di testa che cerca di cambiarti, o che non è veramente interessata a te, [..] E fa un male cane consolarti ogni volta, essere l’amico invisibile che ti supporta e ti dice che andrà tutto bene, quando in realtà l’unica cosa che voglio è stare con te.» [..] «Sono stanco di essere invisibile e non voglio perderti, però mi fa troppo male,»” 

 

Solo che, quando tutto va a rotoli e perde ogni speranza il destino cambia le carte in tavola o meglio scopre tutte quelle che ci sono. 

La vita, il fato, lo champagne, chiamatelo come volete, ma questo arriva e ci mette lo zampino, dando una scossa a tutto il suo mondo. 

 

Ed ecco che avviene qualcosa di quasi magico e inaspettato: un amore dolcissimo nasce da quella che finora era stata un’amicizia profonda.

 

Ho amato il modo in cui i due interagiscono, l’evoluzione della loro relazione sicuramente molto veloce è comunque credibile, emozionante e, seppur semplice, non manca di nulla. 

 

Inoltre, i due protagonisti sono ben caratterizzati: insicuro, molto gentile e disponibile Peter, focoso, avventato ma dolce Val, diversi all’apparenza ma legati da passioni comuni che li rendono perfetto l’uno per l’altro. 

 

Questa è una “familiare” storia Friends to Lover, (che mi piace molto come dinamica) e che, sebbene sia così breve e possa sembrare “già vista”, non mi delude, perché è scritta in maniera fluida e con una dolcezza unica. 

 

Nelle pagine della storia di Val e Peter ho trovato proprio ciò che cercavo, una piccola coccola e un libro che mi ha aiutasse a passare qualche ora in totale relax. 

 

firma Claudia

 

 

 287 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA