Recensione “Memorie di sangue – Il castello del giorno eterno” di Eva d’amico

trama

Una ragazza con troppi nomi, un passato sconosciuto e povero che diventa una vita ricca di eleganza e finte conoscenze, un futuro incerto. Eva è una ragazza condizionata dalla sua educazione, rigida e relegata nel “Castello del Giorno Eterno”, illusa di vivere in una condizione privilegiata, circondata da persone che si mostreranno troppo tardi per ciò che sono realmente. Cosa succede quando il tuo nome non rispecchia la persona che sei, quando ti viene rubato e ti accorgi di non essere nulla nonostante una vita di trascorsi? Cosa accade quando reagisci alle troppe vessazioni subite e tiri fuori gli artigli per combattere? Chi è Eva? Una privilegiata? Una bambola? Una serva? Cercherà di scoprire se stessa all’interno di una vita piena di bugie e lotterò contro i suoi signori per guadagnare l’amore, il rispetto e la libertà.

recensione

Sarò estremamente sincera, appena aperto il libro e visto l’indice dei nomi, avevo voglia di chiuderlo. Non amo i libri con troppi personaggi, mi confondono e non mi fanno godere appieno la lettura. Poi mi sono detta, dai proviamo… Ho iniziato il primo capitolo e dopo poche righe la voglia di chiuderlo è tornata in me prepotentemente. Non capivo chi era chi, chi era parente di chi, ma soprattutto non capivo il nesso dei vari legami tra i protagonisti. Non so per quale motivo ho sentito l’impulso di continuare a leggere, e dopo aver sfogliato l’ultima pagina posso assicurarvi che, se non avessi dato retta a quella vocina, mi sarei persa una bellissima lettura.
Una lettura nuova, forse fuori dai canoni a cui siamo abituati, una scrittura fluida anche se non perfetta, una scrittura e una trama che ti spingono a leggere pagina dopo pagina.
Anche se all’inizio ho avuto difficoltà a capire i meccanismi, vi assicuro che poi i vari tasselli del puzzle si sistemano inesorabilmente da soli conducendovi nel mondo di Eva. Un mondo spietato, un mondo in cui vampiri e licantropi sono al potere, in cui la libertà di alcuni umani prescelti si riduce a schiavitù e il dolore, l’amore e l’attrazione vanno a braccetto, un mondo in cui l’amore cerca di sopravvivere nonostante tutto.
L’autrice ti spinge all’interno dei meccanismi di queste due potenti casate e tu lettore non puoi fare a meno di schierarti da una parte o dall’altra, di schierarti con alcuni e odiare con tutta te stessa altri.
Alla fine del libro ho continuato a sfogliare le pagine alla ricerca del finale, di quel finale che ogni lettore vuole leggere, ma l’autrice è talmente sadica da lasciarci con la bocca aperta ad aspettare con ansia l’uscita del secondo capitolo.
Perché c’è un secondo capitolo, vero?
Il libro merita di essere letto e, anche se durante la lettura si trovano diversi refusi che ti fanno storcere un pochino il naso, ti prenderà a tal punto da farti soprassedere.

Sensualità:

cuori3

Recensione:

FirmaIceAngel2

Editing:

mandy

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *