Recensione “L’ultima resa” di Georgia Lyn Hunter

 

 

 

Aethan, un immortale guardiano della razza umana, vaga solitario da millenni, intrappolato nel proprio inferno personale, finché una focosa mortale non incrocia il suo cammino. Una donna determinata a sfidare il pericolo e che lui non dovrebbe nemmeno guardare, ma che riesce a sconvolgere le precarie fondamenta della sua esistenza. Per tutta la sua vita, Echo Carter non ha desiderato altro che essere “normale”; qualcosa di impossibile dato che è in grado di vedere i demoni. Dopo essere tornata tra i vicoli di New York, è più decisa che mai a dare la caccia al responsabile della morte di una sua amica. Nessun uomo, non importa quanto sexy possa essere, la fermerà. Questo è ciò che crede finché non scopre una terribile verità

sul suo conto, che la costringerà a rivolgersi all’unico uomo che dovrebbe evitare: Aethan. Tuttavia, quando due personalità così testarde si scontrano, è inevitabile che scoppi una passione pericolosa… Man mano che il male avanza, Aethan dovrà affrontare le sue paure più profonde e rivendicare il suo possesso su Echo.

Se non lo farà, potrebbe perderla, condannandola a un ancor più infausto destino.

Primo volume di una serie, letto tutto d’un fiato, lotte tra umani e immortali che ti rapiscono e ti portano là, dove la ragione non esiste, dove il surreale prende spazio sul reale, dove angeli, demoni, leggi assolute, e assurdo ti lascia spiazzata.

Non sono solita leggere fantasy, paranormale o roba simile, eppure ogni tanto leggerli ti porta a fantasticare, ad immaginare i visi di quegli angeli e demoni di cui tutti parlano. Fortunatamente trovo libri che riesco ad amare, che riesco ad assaporare e a vivere con la loro miriade di colori.

Qui ci troviamo alle prese con i Guardiani, Aethan un angelo di Empyrea e Echo, “una femmina che nascerà dal fuoco e dal ghiaccio e riuscirà a vedere nel mondo sovrannaturale.”

Un connubio tra mortali ed immortali, Pira e brina, lei, Guardiano lui, due anime destinate a stare insieme, e “quando uno di noi morirà, l’altro lo seguirà.”

Ma lui è capace di sconvolgere un cuore umano con i suoi poteri.

“Sono morto un pezzo alla volta ogni minuto che ho trascorso senza di te.”

Loro una cosa sola, anima e corpo, ma le battaglie cielo e terra, inferi e celesti, morte e immortalità, avranno i loro vincitori e vinti.

Riuscirà l’amore a sopravvivere?

Tutto è scritto.

Le cose non sempre seguono un piano prestabilito. Siamo nel mondo dei mortali e il libero arbitrio prevale sempre.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA