Recensione “Loving Liam” di Gloria Hermann (The Cloverleaf series vol.1)

trama

La famiglia di Rachel Montgomery non pensa che lei possa cambiare, ma dimostrerà che si sbagliano…

Cosa ci può essere di più inaspettato per la troppo cauta Rachel che trasferirsi inosservata nella piccola cittadina di Birch Valley per diventare la Preside dell’unica scuola elementare? Quando arriva, al suo primo giorno, si rende conto che nessuno la stava aspettando. Questo condurrà a un conflitto con lo staff e in particolare con un bellissimo insegnante di quarta elementare dagli occhi color smeraldo.

La vita di Liam O’Brian è semplice e tranquilla, proprio come piace a lui, finché tornando a scuola dopo le vacanze…

Non solo il suo nuovo capo è una donna maleducata che gli ruba il suo parcheggio, lei è anche estremamente motivata a cambiare le cose nella sua scuola ancora molto tradizionale, e Liam non è amante dei cambiamenti. L’inspiegabile attrazione verso la piccola biondina complica le cose, e Rachel non si è trasferita a Brich Valley per avere una storia sentimentale.

Quando i conflitti si appianano, i legami famigliari potrebbero spingere Liam e Rachel l’uno verso l’altra…

 

recensione

Un romanzo che scalda il cuore, da leggere armate di plaid e una tazza di tea o cioccolata fumante.

Mi piace la bravura dell’autrice nel creare personaggi che sembrano perfetti ma che in realtà non lo sono assolutamente.

Rachel è di  famiglia molto ricca, i soldi non la preoccupano. Il tasto dolente sono le relazioni famigliari, la sua vita è un disastro completo. Un padre, chirurgo plastico, che giudica le persone solo per il loro aspetto fisico; una madre il cui unico scopo è mantenere vivi i rapporti con l’alta società e un fratelloche si è allontanato per farsi la sua carriera e la sua vita. La sua famiglia non comprende la voglia di Rachel di lavorare e come mai abbia accettato una proposta di lavoro come Preside nella piccola scuola di Birch Valley, un posto così diverso dalla sua California.

Rachel è una donna forte, determinata, con ben impressi in mente i valori importanti della vita: un lavoro che ama, la sua miglior amica Chelsea e trovare il vero amore. I soldi?  Non fanno parte di questa equazione.

Liam è insegnante nella stessa scuola dove Rachel lavora. È bello, sexy, dolce, ama insegnare ai suoi piccoli studenti e loro lo adorano. E’ un ragazzo testardo, ma con un grande cuore. Anche la sua famiglia apparentemente è perfetta, la tipica famiglia felice americana. Sua madre sorride sempre, è dolce e amorevole. Suo padre e suo nonno sono due uomini davvero saggi e molto divertenti. Ma non è oro tutto ciò che luccica. Suo fratello Patrick è vedovo, rimasto solo a crescere i suoi gemellini di tre anni. Sua sorella Meggie vive a Seattle e sta affrontando un momento difficile nel suo matrimonio.

Quando Rachel e Liam si incontrano, la chimica tra loro è innegabile. Quello che ci si aspetta esploda in una relazione è complicato da conflitti e paure. Rachel pensa troppo e spesso sembra ci sia più interazione e dialogo tra lei e  Chelsea piuttosto che tra lei e Liam, e la connessione con la famiglia di Liam è più profonda che con lui.

Ad un certo punto speravo leggere qualcosa di più “fisico” tra Rachel e Liam. Ho continuato a girare le pagine, ho aspettato… niente, eccetto un breve e poco dettagliato incontro. La cosa non mi ha delusa affatto però, perché la loro relazione è coerente e perfettamente aderente al naturale svolgersi della storia. Alla fine credo che una storia d’amore romantica possa essere narrata anche senza scene di sesso.

L’autrice è molto brava a descrivere la piccola cittadina, l’ambiente circostante e la gente, con molti dettagli, senza essere noiosa o ridondante. Leggendo riuscivo a immaginare Birch Valley, come se avessi una foto che la rappresentasse. Mi piacciono questi generi di libri, mi ricordano “Fools Gold” di Susan Mallery o “Cedar Cove” di Debbie Macomber, dove le storie si svolgono in piccoli posti, brillanti, pieni di gente e di vita.

L’epilogo mi ha lasciata con la curiosità di scoprire cosa succede nel libro successivo.

Una lettura dolce e rilassante, un buon romanzo di debutto.

Sensualità: cuori3

Recensione: cri-firma

Editing:Ele

 304 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA