Recensione “L’ombra delle pareti” di Mario D’Agostino

 

 

 

 

Giulio è un giovane patologo forense, è sposato e ha una figlia. Fin qui tutto lineare, soprattutto per lui, che afferma di preferire le regole e temere le eccezioni. Eppure, una sera, tutto cambia. Un nuovo caso da seguire: un incendio in cui rimangono uccise due donne sconvolgerà la sua intera esistenza. L’eccezione che conferma la regola è lì, davanti a lui. Questa eccezione ha il nome e il volto di Sofia. “Lascia perdere questa storia”, continua a ripetersi ossessivamente Giulio. Ma la vita non è quasi mai lineare come si vorrebbe fosse, e le persone che si incontrano non sono solo esseri viventi ma percorsi, storie che si intrecciano alle nostre. Inesorabilmente.

Wow… Quando ho letto la trama di questo libro, tutto mi sarei aspettata tranne quello che ho trovato all’interno. La mia piccola mente da lettrice sognatrice aveva visto il rosa come colore predominante del libro, ma posso assicurarvi che per quanto il rosa faccia da padrone a buona parte della storia, questo rosa inizia a sfumare sul nero continuando la lettura.

Non vi svelerò nulla della trama, perché è un libro che va letto con la mente aperta e con la curiosità di sapere il finale. Un libro che merita di essere riletto, senza quella curiosità che ti spinge ad andare avanti di fretta durante la prima lettura.

L’autore di questo libro è impressionante. Riesce a portare il lettore in una determinata direzione fino a poche pagine dalla fine. Quando tutto sembra filare liscio e che i tasselli del puzzle siano ognuno al proprio posto, ecco che arriva il bambino dispettoso a mescolarti tutte le tessere sul tavolo. Scorrendo le pagine, più di una volta sono rimasta con la mascella spalancata per la piega che gli eventi stavano prendendo e per la naturalezza con cui l’autore ce li espone.

Una mente geniale, ecco cosa c’è dietro a queste pagine. Una mente capace di farci sognare, di distruggerci e tornare di nuovo a sperare e riflettere. Sì, avete letto bene, riflettere, perché in questo libro possiamo capire cosa non sia disposta a fare la mente umana, cosa riesca a fare una persona psicologicamente distrutta e di cosa sia capace l’amore in tutte le sue sfaccettature.

Libro scorrevole e ben scritto, che ha sicuramente bisogno di un buon editing, ma che merita di essere letto, capito e vissuto.

 459 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA