Recensione “Le regole di Hibiki” di Cristiano Pedrini

trama

Hibiki ha una vita difficile alle spalle e un fratellino malato di cui prendersi cura. Si prostituisce per necessità, finché trova lavoro allo studio legale di Chris Page, tra i maggiori avvocati della city. La relazione fra i due si fa presto intima, Chris non sa resistere a quello sfacciato ragazzino a cui non mancano certo coraggio e orgoglio.
Molti però sono gli ostacoli, Hibiki capirà ben presto che per sopravvivere in un mondo ostile dovrà seguire le proprie regole.

recensione

Se fossi un uomo mi innamorerei di lui.
Cosi inizia la mia recensione di un romanzo pieno di dolcezza, di amore e di speranza. Hibiki è una creatura così eterea eppure così dura, un ragazzo giovanissimo con sulle spalle la responsabilità di suo fratello piccolo, malato. Vivono in una condizione economica precaria e le necessità del fratellino spingono Hibiki a prostituirsi con un avvocato che farebbe per lui qualsiasi cosa, se solo lui si lasciasse amare. Hibiki concede solo il suo corpo, non il suo cuore e nemmeno la sua anima.
Suo fratello è un ragazzino in gamba e molto maturo nonostante abbia solo dodici anni, con lo stesso suo carattere impertinente. L’uno si prende cura dell’altro.
Hibiki è orgoglioso e riservato e non confessa a nessuno le sue responsabilità o le sue necessità…finché non trova un lavoro umile ma ben retribuito e nonostante il suo carattere vivace e pungente conquista la fiducia e la stima di uno dei più grossi avvocati della città, il quale gli offre il lavoro che gli permetterà dI lasciare alle spalle la sua vita da escort.
Il destino è beffardo e Hibiki si troverà faccia a faccia con il suo passato, e la sua determinazione e onestà metterà in crisi l’invidia e la cattiveria dei soci di Chris, l’avvocato che ha dato da subito fiducia al giovanissimo.
Persone rispettabili, ma arriviste? Si sentiranno minacciate da un semplice fattorino, e la loro malvagità si ripercuoterà sulla loro stessa rabbia e cattiveria, perché chi male fa alla fine soffrirà dello stesso dolore inflitto.
Hibiki è una storia d amore dolcissima, fatta di tenerezza, di rispetto e di protezione…un amore fatto di tempi da rispettare, di responsabilità da affrontare e di coscienze da liberare dalle trappole di un passato di cui non andare fieri. Fattosi coraggio per riporre una fiducia istintiva, Hibiki lascerà al lettore il tempo di scoprire cosa si cela dietro tutta quella sfacciata arroganza e il suo essere sempre sulla difensiva, ma anche sempre dalla parte dei più deboli. Chris vi farà perdere la testa con la sua galanteria, la sua ironia, il suo amore pulito e sincero.
Abile l’autore nei dialoghi tra i vari protagonisti del romanzo, delicato nell’affrontare una relazione con un ragazzo così giovane.
Una favola a lieto fine che all’ultima pagina ti fa sentire davvero bene con te stesso, perché la verità porta sempre sulla strada delle serenità e della felicità e le belle persone rimangono tali anche quando sono costrette a fare delle brutte azioni.
Intrigante dalla prima pagina alla fine, un romanzo m/m carico di sensibilità e di emozioni.
Un amore giovane non conosce tempo, ma un amore sincero dura a lungo e rende entrambi gli amanti migliori.
Si legge tutto d’un fiato, tra lacrime e sorrisi.
Carinissimi i capitoli scritti con le regole di Hibiki, una tenerezza senza fine.
Quasi ho fatto fatica a credere che l autore fosse un uomo. (Tenerissimo)

Sensualità:

3 cuori rosso

Recensione:

FirmaMarinaB

Editing:

pandora

 272 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA