Recensione “La strada di casa” – Dawn Blackridge

 

 

 

 

 

La strada di casa. Ognuno dovrebbe riconoscere la propria. Non sempre è così. A volte è il tragitto più difficile da percorrere. A volte gli ostacoli sembrano insormontabili.
Derek, un militare dei corpi speciali.
Alan, un detective della polizia.
Una coppia che vive il proprio amore di nascosto.
La fiducia è fondamentale in un rapporto. Se la perdi, andare avanti diventa arduo, soprattutto quando credi di avere tutto e sei rimasto con il nulla tra le mani.
Così si sente Derek, tornando a casa dopo due anni di lontananza, per il funerale di suo padre. Rivedrà Alan? Riusciranno a parlarsi e a risolvere ciò che è rimasto in sospeso tra loro?
La sorte fa brutti scherzi e proprio quando ogni cosa sembra aver preso la giusta direzione, tutto cambia nuovamente e un evento traumatico renderà mille volte più difficile ritrovare la strada di casa.

 

Mi è capitato questo libro tra le mani quasi per caso, mi piacciono gli M/M ma non posso dire sia il mio genere preferito, quindi ho cominciato a leggerlo partendo dal presupposto che non mi avrebbe suscitato chissà quali emozioni… niente di più sbagliato… alla seconda pagina avevo già il cuore a mille e gli occhi lucidi!
La storia è quella di un militare della Marina Americana, Derek, pienamente consapevole della sua omosessualità e di un agente di polizia, Alan, decisamente sconvolto da questo suo lato che non conosceva!
Derek e Alan hanno già un passato insieme e ora, nonostante l’amore che entrambi provano l’uno per l’altro, la paura di scottarsi di nuovo è il più grande ostacolo alla loro felicità.
Il libro è un susseguirsi di colpi di scena; adrenalina e amore si fondono creando un connubio perfetto che rende la lettura emozionante e mai noiosa.
L’autrice riesce a farci emozionare, a condurci con maestria nella testa dei due protagonisti, permettendoci di provare le loro paure e le loro sensazioni!
Sono presenti scene di sesso… no, non di sesso, la parola giusta è Amore, sì Amore con la A maiuscola… dicevo quindi, sono presenti scene d’Amore descritte con una sensibilità e una tenerezza che non le rende né volgari né pesanti da affrontare nemmeno per chi si approccia a questo genere per la prima volta.
Unica pecca di questo libro la presenza di qualche refuso e di un paio di errori grammaticali, nulla che riesca a rovinare la lettura ma che comunque stona con la bellezza del romanzo!!!
Se avete una buona scorta di fazzoletti, se amate leggere dell’amore, quello vero e travolgente, e se vi piacciono le forze speciali dell’esercito americano, allora questo è il romanzo per voi!!!

Sensualità:

 

Recensione:

 

Editing:

FirmaClaudia

 657 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA