Recensione “La ragazza dei bluebonnet” di Emma Black

 

 

È il giorno del funerale di Zack Trevino, il suo migliore amico, quando Sarah scopre con enorme sconcerto di aver ereditato tutti i suoi beni.
Atterrita dalla responsabilità che gestire una tale fortuna comporta, la donna deve anche tenere testa all’affascinante Daniel, fratello di Zack e CEO della TrevinOil. Secondo lui, questa campagnola senz’arte né parte deve rinunciare a ogni pretesa e tornarsene da dove è venuta. Poco importa che sia uno schianto e che, al solo pensarla, il corpo gli vada a fuoco.
Il petrolio, infatti, non è l’unica cosa infiammabile… A dispetto di tutto, una forte, inarrestabile attrazione tiene avvinti la dolce Sarah e l’attraente petroliere sin dal primo istante.
Tra un tira e molla di screzi e situazioni imbarazzanti, le distanze tra loro si accorceranno e le loro scelte, personali e professionali, verranno messe in discussione.
Potere e denaro, però, fanno gola a molti e qualcuno dall’anima corrotta cercherà di ostacolare il cammino dei due, per evitare che l’amore fiorisca, spontaneo e vivace come un bluebonnet.

Vogliamo parlare della dolcezza di questo libro? E della bravura dell’autrice?

E’ la prima volta che leggo qualcosa scritto da quest’autrice e come tutte le cose nuove all’inizio spaventano. Non sai a cosa vai incontro, non sai se il modo di scrivere della persona possa piacerti o meno e quindi è come se fosse un salto nel buio. In questo caso il salto c’è stato, ma soltanto nella luce.

Il modo di scrivere dell’autrice ti cattura, ti imprigiona nelle pagine e quando trovi qualcosa di scritto così, non puoi non amarlo e non apprezzarlo.

In questo primo libro della serie conosciamo Daniel e Sarah, due persone proveniente da due mondi opposti, due persone caratterialmente agli antipodi, ma allo stesso tempo due persone che si completano a vicenda.

Il libro è un mix prepotente di emozioni, un mix che ti fa sciogliere il cuore in mille modi diversi, passando dall’amore al dolore. Lacrime e sorrisi si alterneranno sul vostro viso durante la lettura e vi lasceranno un segno indelebile nel cuore.

Io, sono passata dall’odiare Daniel, all’amarlo alla follia. In certi punti del libro lo avrei preso a schiaffi, avrei voluto sfogare su di lui tutta la rabbia e la frustrazione che i suoi comportamenti mi suscitavano, per passare subito dopo ad abbracciarlo stretto e coccolarlo.

Non riuscirete nemmeno a non affezionarvi a Sarah, perchè con la sua vitalità, con i suoi dolori e le sue paure sarà capace di entrarvi nell’anima.

E ora?

Ora mi aspetta il secondo, dove sono sicura che ne vedremo delle belle…

 716 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Una replica a “Recensione “La ragazza dei bluebonnet” di Emma Black”

  1. Avatar Emma Black

    Sono molto felice che il mio libro sia piaciuto, ma anche di più che abbia regalato emozioni così forti ad Ice Angel, che lo ha recensito! Grazie per le splendide parole! Un abbraccio forte a tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *