Recensione “La danza del negromante” di S.J. Himes

 

 

 

In un mondo dove la magia è reale e il male cammina in mezzo all’umanità, un giovane stregone è assalito dai propri nemici, sia vecchi che nuovi.

Angelus Salvatore è l’unico negromante in tutta Boston, e il suo nome viene sussurrato con timore dai non-morti e dagli altri stregoni. Lui e suo fratello Isaac sono i soli sopravvissuti all’attacco di un esercito di non-morti, durante il quale Angel ha usato un incantesimo così potente da farlo entrare nella storia. Ora, anni più tardi, Angel fatica a far combaciare la sua carriera come insegnante dell’arte magica, il suo ruolo di fratello maggiore, e una fragile relazione con un vampiro Anziano del Clan locale. Quando il ragazzo di suo fratello viene usato come pedina in un misterioso piano per farlo uscire allo scoperto, Angel viene trascinato di nuovo nelle vecchie ostilità che avevano alimentato le Guerre del Sangue e portato alla morte la sua famiglia.

Chiedere aiuto ad altri è qualcosa che Angel non può fare, e mentre è alla ricerca di indizi su chi sta minacciando lui e suo fratello, si ritrova con il cuore sempre più occupato da Simeon, un vampiro Anziano.

Riuscirà Angel a scoprire chi lo vuole morto e, nel frattempo, a mantenere i propri sentimenti al sicuro? Come può innamorarsi di un vampiro, quando la sua intera famiglia è stata distrutta da un esercito di quei non-morti?

Siamo di fronte a un piacevole romanzo fantasy dove stregoni, vampiri, fate e demoni convivono e combattono fra di loro nella splendida Boston dei giorni nostri.

Angel Salvatore è un abile negromante che ha salvato la città da un attacco di non-morti dove hanno perso la vita anche i suoi familiari. Si ritrova solo con il fratello Isaac a fronteggiare nemici nuovi e vecchi.

Qualcuno, con uno stratagemma che coinvolge il migliore amico di suo fratello, cerca di stanarlo. Inizia così la ricerca di chi gli vuole fare del male e che lo porterà a nuove battaglie. Nel frattempo, il suo incontro con un antico vampiro lo scuoterà nel profondo perché, se da un lato è molto attratto da lui, dall’altro lo vorrebbe allontanare in quanto la stirpe del non-morto ha causato la morte dei suoi genitori.

Una storia originale e coinvolgente, ricca di colpi di scena e adrenalina, ma anche di magia, e nella quale si mescola una storia d’amore molto combattuta e passionale. Personaggi interessanti e ben sviluppati, soprattutto la figura di Angel, un uomo all’apparenza pacifico ma che davanti alle difficoltà o alle provocazioni non si tira indietro, infine, una bella scrittura fluida e accattivante.

Consigliato!

ELEONORA

 

 472 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *