Recensione in anteprima “Strike a chord” di Laura Rocca

 

 

 

La vita, in un attimo, è capace di cambiare le nostre prospettive e di aprirci nuovi orizzonti ai quali prima non avevamo mai pensato.

Non è facile essere Denys Phillips.

C’è quello che gli dice di essere il suo agente, e ciò che è davvero.

Agli occhi del pubblico Denys è la seconda chitarra dei The Blind Spot e una rockstar di successo che pensa solo alla bella vita, alla trasgressione e al divertimento, ma lui è molto diverso dal suo personaggio costruito ad arte e, a volte, non è semplice vivere perennemente dietro una maschera.

È davvero così impossibile fare emergere la sua vera personalità anche davanti al mondo?

Secondo quanto dice il suo agente sì e Denys sottostà alle regole per uniformarsi, dopotutto ha già tentato di essere se stesso con Marlee e non è finita bene.

Almeno, questo è ciò che pensa fino a che, dopo il Festival del Rock, in cerca di relax non si rifugia a Lake Placid, sui monti Adirondack, e conosce Chloe Foster.

Non è facile trovare il coraggio per rivelarsi al mondo, né si ha mai la certezza di essere davvero accettati, ci vuole una grande forza per gettare le maschere e farsi guardare dentro.

Riuscirà Denys ad andare fino in fondo?

Chloe Foster ama la sua vita tranquilla a Lake Placid. Si è trasferita lì dopo essersi laureata e lavora nello studio del veterinario locale. Trascorre la maggior parte del suo tempo in mezzo agli animali, dopotutto ne ha già avuto abbastanza degli esseri umani, proprio a partire dalla sua famiglia, sempre che si possa definirla con questa parola.

Una sera è da sola in studio e sta per chiudere, ma si presenta all’improvviso un ragazzo portando un animale bisognoso di assistenza e Chloe non si tira certo indietro.

Lei non è tipo da interessarsi ai personaggi famosi e non ha la più pallida idea di chi sia Denys; ne è talmente inconsapevole che, quando casualmente lo scopre, fatica a sovrapporre l’immagine del personaggio pubblico con quella del ragazzo semplice che conosce davvero.

Ma qual è la realtà e, soprattutto, perché Denys ha scelto di fingersi diverso?

Forse è meglio lasciar perdere, dopotutto Chloe in passato ha già affrontato sufficienti problemi con chi si è mostrato differente da ciò che era davvero. Eppure, per quanto cerchi di convincersi ad andare avanti senza voltarsi indietro, c’è qualcosa che la spinge a chiedersi se, invece, per Denys non valga la pena rischiare.

Ciao lettrici e lettori, oggi sono con voi a parlarvi della nuovissima uscita di Laura Rocca “Strike a Chord”, il secondo volume dei nostri bellissimi componenti della band “The blind spot”.

In questo volume l’autrice ci porta nel mondo di Denys, il chitarrista e seconda voce del gruppo, il ragazzo che abbiamo conosciuto in un modo nel libro precedente e che qui invece ci fa conoscere la sua vera essenza.

Ad accompagnarlo troviamo Chloe, una ragazza diversa dal solito stereotipo, una ragazza che si è fatta le ossa da sola e che si porta sulle spalle il peso di un tradimento.

Questo la rende schiva e sfiduciata dall’essere umano.

Cosa unisce questi due? Beh, l’amore per la terra e per gli animali, ed è proprio un meraviglioso animaletto di nome Lux a segnare per sempre le loro strade.

Lux è una piccola furettina tutto pepe e il suo carattere insegnerà molto ai nostri ragazzi, facendogli vedere come affrontare la vita.

Un percorso in cui verrà fuori il vero Denys, il ragazzo senza la maschera che indossa costantemente, il ragazzo insicuro, il ragazzo che trova la sua forza in Chloe e che allo stesso tempo trova la forza di far venir fuori il proprio io.

Un libro che ti coinvolge già dalle prime pagine, la scrittura della Rocca è talmente appassionante che non riesci a staccare gli occhi dalle pagine, facendoti immergere completamente nelle vicende più o meno belle della vita di questi due ragazzi.

Tra alti e bassi la storia è crescendo di emozioni e tra lacrime e sorrisi la Rocca ti porta ad un finale perfetto per Denys e Chloe.

Un finale super meritato che ti riempie il cuore di amore.

Ci sarà un prossimo?

Ne ho già bisogno!

 

ELEONORA

 234 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

One thought on “Recensione in anteprima “Strike a chord” di Laura Rocca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA