Recensione “Imperfetti” di Cecy Robson

 

 

 

 

 

 

Un tempo, il futuro di Evelyn Preston sembrava perfetto, finché il suo ricco padre non è stato coinvolto in uno scandalo finanziario e si è tolto la vita. Rimasta sola, nel tentativo disperato di pagare la retta del college e le bollette, Evelyn trova lavoro come cameriera all’Excess, un nightclub super esclusivo, dove un tempo lei stessa aveva fatto parte della clientela di studenti privilegiati delle scuole private. Qualcosa però l’attira verso il seducente e imponente buttafuori, Mateo Tres Santos, lottatore clandestino.
Mateo è un ex-militare, finito in prigione per aver aggredito l’uomo che ha fatto del male a sua sorella e ora prova quello stesso senso di protezione per la nuova cameriera bionda. È lui a soccorrere Evelyn durante un attacco di panico nel club, e quando Mateo viene ferito per averle fatto da scudo in una rissa, lei ricambia il favore correndo in suo aiuto.
Mentre la loro attrazione aumenta, Mateo si ripromette di scoprire quali incubi infestino il passato di Evelyn, anche se ciò significa affrontare i propri demoni per salvarla.

Ho sempre immaginato l’amore come “qualcosa” in grado di far unire due esseri imperfetti in un unico, eterno e perfetto cuore.

Questo romanzo riesce a descrivere tale fenomeno.

La dolcezza infinita letta tra le righe mi ha emozionato all’inverosimile.

Due ragazzi imperfetti, un’imperfezione nascosta, celata da segreti inconfessabili e impronunciabili, che riescono a provare qualcosa di perfetto e puro.

Un sentimento combattuto non tanto da fattori o persone esterne, ma dalla paura dentro.

Romanzo scritto interamente dal punto di vista femminile, ma che non ha “deprezzato” il valore, Evie riesce a descrivere dal suo punto di vista le espressioni e le emozioni del dolce Theo.

Chi non vorrebbe un cubano, dolce, sensuale come Mateo al suo fianco?

La Robson con delicatezza ha saputo descrivere e farci vivere il disagio familiare, la violenza domestica, ha saputo portarci con passi lenti e pacati dentro un mondo cruento e violento, lo stile è un po’ acerbo, ma non toglie il gusto della lettura.

Ottimo romanzo, ottimi dialoghi, fantastici i personaggi secondari che sono entrati perfettamente nella storia, creando un incastro omogeneo e completo.

Che dire, leggete questo romanzo, una dolce nota riempirà la sinfonia del vostro cuore.

Recensione:

Editing:

 420 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA