Recensione “Il tuo incubo peggiore” di Marianna Coccorese

 

 

 

Quando una coppia di ricchi clienti si presenta al ristorante dove lavora, Nate Barnett cerca in tutti i modi di assecondare le loro richieste, ma marito e moglie vanno via senza consumare né pagare e lamentando un servizio inadeguato. Senza riuscire a trattenersi, Nate inveisce contro, l’uomo e lo minaccia. Non sa però di avere di fronte Christopher Hart, una persona talmente potente da essere in grado di far chiudere il ristorante, lasciando Nate senza lavoro e con una tale voglia di vendicarsi da fargli decidere di diventare il suo incubo peggiore. Il piano di rivalsa si fa più interessante quando entrano in gioco Isabel, la giovane figlia di Christopher, e Lee Johnson, un ragazzo che a sua volta sembra avere validi motivi per odiare Hart. La vendetta, tuttavia, non sempre restituisce il piacere che brama chi la compie e Nate sarà costretto a impararlo a proprie spese.

Devo dire che quando si parla di vendetta sono per la maggior parte sempre molto curiosa. È un mio punto debole, non che la consideri una cosa giusta, tutt’altro, ma è interessante sotto vari punti di vista.

Nate, è un personaggio molto particolare. Impulsivo, impaziente, riservato… Ha molte difficoltà a dimostrare ciò che prova, motivo per cui è sempre stato considerato uno stronzo senza cuore e ben poche persone sono riuscite a stargli accanto. Ma, quelle poche hanno potuto vedere molto bene la portata della bontà del suo cuore. Il vero cambiamento però arriva in lui nel momento in cui incontra sul posto di lavoro, Christopher Hart. Un personaggio altrettanto singolare.

La storia si evolverà tra loro due e soprattutto verso i danni collaterali che riescono a causare. È difficile vedere quando entrano in campo cose come la giustizia, il rispetto e l’amore. Riusciranno quindi i due protagonisti a venire a patti con se stessi pur di proteggere chi amano?

Delle volte non riusciamo ad entrare in sintonia con un’altra persona perché ci rivediamo troppo in lei e ci viene quasi naturale respingere chi abbiamo di fronte senza neanche sapere chi sia davvero. Abbiamo visto già troppo e non vogliamo sapere nient’altro. Sarà il loro caso?

 

Il tuo incubo peggiore, Chris, ricordi?

 

La vendetta è un’arma a doppio taglio, ma solo per colui che la cerca e Nate lo capirà nel peggiore dei modi. Dovrà affrontare parecchie sfide ma non saranno mai tante quante quelle custodite nel suo cuore. Dovrà lottare per stare a galla e dovrà farlo da solo. Dovrà capire qual è la sua strada e percorrerla per arrivare a ciò che ha sempre desiderato e mai ritenuto possibile.

Questa è la storia di un percorso di crescita personale e solitario che non si sa come sfocerà. La storia di un tormentato giovane adulto che forse finalmente riuscirà ad ottenere la pace. La storia di un ragazzo che è dovuto crescere troppo in fretta ma che non si è mai fatto problemi a doverlo fare. A volte però bruciare le tappe non è la cosa migliore. E a volte non si è così soli al mondo come si pensa.

Consiglierei di leggere questo libro solo per le assurde frecciatine e le continue minacce che all’interno della lettura appaiono. E nonostante la tematica è un libro che mi ha trasmesso molto allegria per la svolta degli eventi.

 154 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA