Recensione “Il tormento del marine” di S. Carbone e M. Marrucci

 

 

 

Ashton Davis, Marine di terra dell’Esercito americano, non si è ancora rassegnato alla morte della moglie e non riesce a dimenticarla. L’amore che non può più donarle lo rende ancora più deciso a fare di tutto per assicurare il meglio al figlio Chris e per regalare un po’ di pace a sua sorella Breanna, reduce da mesi di prigionia nella foresta colombiana. Il fatto di essere stato relegato in un ufficio alla base di Miramar, San Diego, dopo un infortunio durante un attacco in Afghanistan, lo rende ancora più intrattabile. Ma quando Izar, lunghi capelli corvini e carnagione olivastra, bussa alla porta di casa Davis per candidarsi come babysitter di Chris, l’equilibrio che Ash credeva di aver raggiunto va in frantumi. Izar e Ash dovranno fare i conti con la prorompente attrazione fisica che c’è tra loro e lottare insieme per proteggere la vita dei loro cari.

Terzo capitolo della serie delle mie perfide preferite.

Protagonista di questo libro è Ashton, fratello di Colin. Ashton ha un figlio ed è vedovo. Dalla morte della moglie non ha più aperto il suo cuore a nessuno ma il destino e il bisogno di affidare suo figlio a qualcuno quando lui lavora gli faranno incontrare Izar. Inutile dire che niente sarà facile tra loro due, soprattutto perché Izar non è solo una semplice babysitter.

Le autrici anche questa volta non si sono risparmiate, né a livello di trama né sulla caratterizzazione dei personaggi. Izar e Ash sono come due pietre che scontrandosi provocano scintille e le scintille si sa, scatenano incendi impossibili da domare!

A fare da contorno al loro amore e da preludio al prossimo volume abbiamo Breanna, che non riesce a dimenticare il suo salvatore e che nonostante sia tornata a casa non è ancora fuori pericolo.

Ho amato questo libro tanto quanto quello precedente, amo lo stile delle autrici, la loro capacità di tenere alta la tensione, per ogni risposta c’è sempre una nuova domanda che affolla la mente del lettore, il saper dosare amore e adrenalina e come riescono a creare un forte senso di anticipazione per ciò che deve ancora accadere senza mai rischiare di svelare troppo.

Assolutamente consigliato.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *