Recensione “Il Natale delle seconde possibilità” di Catherine Ferguson

 

 

 

Roxy sta vivendo un sogno: frequenta Jackson solo da pochi mesi ma le cose tra loro vanno a gonfie vele. Nonostante tutte le delusioni del passato, si sente pronta per ricominciare a fidarsi dell’amore. Almeno fino a quando, sopraffatta dall’entusiasmo, non beve qualche bicchiere di troppo e, nel bel mezzo di una diretta televisiva, propone a Jackson di sposarla. Il rifiuto che riceve è una secchiata d’acqua gelida e Roxy, umiliata e affranta, fugge fuori città, per nascondersi in campagna. Il Natale è alle porte e sembra proprio che quest’anno ci sia ben poco da festeggiare, ma una proposta di lavoro come pasticcera alla Log Fire Cabin, una deliziosa baita del posto, sembra la soluzione perfetta per rimettersi in sesto. Con l’aiuto di Poppy, l’esuberante proprietaria, scoprirà che l’amore è l’ingrediente segreto per qualunque dolce. Riuscirà a convincersi una volta per tutte che merita di essere felice?

Innamorata persa del bello di turno, Roxy, troverà il giusto finale per il suo cuore innamorato.

Cosa porterà questo Natale alla nostra protagonista?

Se dapprima il bello è biondo, eclettico e modello, in seguito si trasformerà nel ragazzo della porta accanto, semplice e soprattutto umano.

Esserci, è questo, quello che conta.

Umiliata dal rifiuto in diretta, tenta di ricominciare con un nuovo lavoro, con nuovi amici e una nuova casa.

Una bella storia natalizia, dove il Natale non solo porterà tanti regali, ma anche l’amore.

La consiglio a chi crede nel Natale, alla sua magia, al potere del cuore, a chi, come me, crede che bastino qualche fiocco di neve, un Merry Christmas in sottofondo, un albero addobbato a festa, dolci di pan di zenzero, e un vischio porta fortuna a rendere tutto più magico.

 436 total views,  2 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *