Recensione “Il mio uragano sei tu” di Victory Storm

 

 

 

 

LUCAS. Quattro anni fa Kira se n’è andata, lasciandomi solo nel momento peggiore della mia vita. Non la perdonerò mai per questo. Ora è tornata e tutto l’odio che sento dentro di me, riesce a tenermi alla larga da lei. Eppure, ogni volta che mi guarda, mi sento confuso, perso e spaventato, ma non devo dimenticare chi sono: io sono solo merce avariata e nessuno amerebbe mai uno come me.
KIRA. Dopo quattro anni di lontananza e di disperazione per quel distacco obbligato, finalmente sono tornata da Lucas. Ma ora le cose sono cambiate e io mi ritrovo vittima della sua prepotenza. Chi è quel ragazzo che conosce solo la violenza e che usa le ragazze soltanto per portarsele a letto? Non so cosa sia successo ma farò il possibile per cancellare quell’odio che leggo in fondo al suo sguardo e che lo tiene lontano da me.

Un young adult da assaporare in una bella giornata d’estate, complice il caldo e gli amori estivi, tutto in questo libro grida amore.

Due bimbi che si sono conosciuti per caso all’età di nove anni, una violenza subita, un istinto da crocerossina, due occhi blu, un legame che sfida tempo e spazio.

Piacevole lettura che ci accompagna con il giusto tatto in un mondo di violenze domestiche, il carattere forgiato da quella violenza, due amici che si ritroveranno a distanza di tempo.

Ma se dall’amicizia nasce l’amore?

Lei il suo uragano con la bocca a forma di cuore e gli occhi verde bosco.

E se a quell’amore si dovesse rinunciare?

Costretti al allontanamento, si ritrovano ragazzi con sentimenti contrastanti, due cuori che battono nella stessa direzione ma con velocità diversa.

“Rivedere Kira dopo tanto tempo mi faceva toccare il cielo con un dito e stare male, perchè scatenava in me vecchie ferite che speravo di aver dimenticato.”

Ma quando si vive di sola violenza, ecco che il cuore non inizia più a capire il linguaggio dell’amore, si nutre solo di dolore, di altra violenza.

“Io non posso amare – Perchè? – Perchè prima o poi tutti mi abbandoneranno. Sono merce avariata.”

Parole che trafiggono quel cuore già abbastanza compromesso, un cuore che non è capace di amare eppure riconosce quegli occhi verde bosco.

“Solo lei era in grado di fermare la tempesta che avevo dentro per riportare un pò di quiete.”

“Sei la cosa più bella e preziosa che ho… Non so se è amore, ma se amare significa non riuscire a vivere senza quella persona, allora sì ti amo. Da morire.”

Un libro che nella sua semplicità tratta temi difficili come la violenza e l’omosessualità, un libro che, seppur privato di elementi di suspense e intrighi, riesce a farti ascoltare l’intensità dei battiti di un cuore.

“Tu sei tutto ciò che desidero dalla vita. Ti amo, Lucas. Ti ho sempre amato, già da quando avevo nove anni.”

 605 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA