Recensione “Il mio universo sei tu” di K. A. Tucker

 

 

 

 

 

 

 

Ivy è una tatuatrice di talento e, dopo anni passati in continuo movimento, forse ha trovato un posto dove fermarsi. Adesso lavora a San Francisco, al Black Rabbit, lo studio di tatuaggi di suo zio Ned: insieme funzionano alla grande e lei finalmente si sente a casa. Tutto cambia però quando Ivy si ritrova a essere testimone di un terribile crimine. È pronta a fare i bagagli di nuovo e sta per partire, ma un incontro casuale con un affascinante sconosciuto la trattiene in città, dandole un motivo per restare. Almeno finché Ivy non scopre che il loro incontro non è stato affatto casuale…

Ogni libro lascia un segno, una parola, immagini che ripenserai ogni tanto, qualcosa che lo senti tuo.

Questo semplice romanzo, scritto in maniera semplice, scorrevole ha saputo cogliere l’amore nella sua vera essenza: Protezione.

Ivy, non è la dolce ragazza che si legge spesso nei romanzi, è un tipo testardo, pratico, indipendente che incontra “per caso” un ragazzo Sebastian, una guardia del corpo in incognito.

Ma il loro incontro casuale si rivelerà essere piuttosto organizzato, eppure nella perfetta organizzazione qualcosa può sfuggire.

Un uomo di ghiaccio “Ice” che non ama mettere radici, che non ama avere il cappio al collo, scopre il suo istinto di protezione con Ivy, in un intreccio di scoperte, colpi di scena inaspettati, lo strano sentimento cresce nel loro quotidiano.

Lui non è la sua solita scopata di una notte, lei non è la ragazza a pagamento con il quale è abituato, un duplice omicidio, un criminale dall’accento di Chicago, un’organizzazione segreta L’Alliance, bugie, tradimenti, passato, un mix di eventi che mettono a dura prova il sentimento nascente.

Fino a che punto si riesce a perdonare una bugia, un’omissione? fino a che punto il passato interferisce con il presente? Fino a che punto per un amore si risce a mettere radici? Fino a che punto tutto può ricominciare?

Domande a cui i protagonisti di questo romanzo devono saper dare le giuste risposte, e dare a noi lettori la giusta dose di romanticismo, suspense di un romanzo.

Una buona lettura.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *