Recensione “Il mio barattolo della felicità” di Francesca Bravi

 

 

 

Può un barattolo contenere i nostri momenti felici?

Pari, che lavora alle risorse umane di un’azienda milanese, è una ragazza solare a tratti un po’ maldestra, molto legata alla famiglia, piena di amici. Ma è stanca di sentirsi sola: ha avuto numerose avventure, e ora è alla ricerca di un uomo che la faccia sentire amata. Alla vigilia del suo trentesimo compleanno parte per San Francisco: va a trovare Remi, la sua migliore amica che si è trasferita lì per lavoro. La vita di Pari cambia, quasi senza accorgersene, in aeroporto, quando si scontra con un ragazzo dai capelli accuratamente spettinati. Lui, Gianmario, è bello e sa di esserlo, è supponente e, soprattutto, fidanzato, e lei gli cade addosso più e più volte con la sua inconfondibile sbadataggine, durante tutte le tappe del viaggio negli Usa, da Santa Monica a Hollywood passando per le riserve Navajo.

Aprire il proprio barattolo della felicità, oppure riempirlo di tante piccole cose, foglietti e momenti felici che fanno bene al cuore.

Maristella parte per una vacanza progettata da tempo, con la sua migliore amica, ed incontra, anzi meglio dire si scontra, con Gianmario, sarà lui a portarle quella felicità di coppia che tanto lei cerca?

Scorrevole, breve, simpatico e quasi originale, un romanzo italiano dalla cover fantastica e dalla protagonista molto, ma molto sbadata.

Mi sono divertita, è stato un libro veramente simpatico che mi ha fatto trascorrere momenti di tenerezza e di stacco dal solito tran tran.

“Ti aspetto da una vita.” Riempirà il suo barattolo della felicità?

“L’amore arriva… Ti colpisce in pieno petto insinuandosi nel tuo cuore.”

firma Anna

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *