Recensione “Il Libro delle Bestie di Maeve (Il Destino dei Draghi Vol. 1)” di Deborah Cooke

 

 

 

Attenti a ciò che desiderate…

Un misterioso libro regalato a Sylvia da un affascinante sconosciuto la fa piombare in un mondo segreto, risvegliando la sua capacità di vedere il regno soprannaturale. Quest’abilità la rende un bersaglio per i Fae Oscuri, esseri disposti a ucciderla solo perché il libro è in suo possesso. Lo sconosciuto, Sebastian, sebbene non ne abbia voglia, si trova costretto a difendere Sylvia, ma la sua capacità di influenzare i sogni della ragazza è pericolosa quasi quanto il fatto di essere un vampiro. In fuga con Sebastian, Sylvia scopre il piano di Maeve, Regina dei Fae Oscuri, per eliminare tutte le altre creature sovrannaturali. Sylvia, possedendo il libro, si trova nel mezzo di una guerra tra i Fae Oscuri e gli Altri, con un predatore come suo unico alleato.

 

Se riuscisse a decifrare il libro, aiuterebbe gli Altri a combattere per la loro sopravvivenza? Deve fidarsi di Sebastian? O quel vampiro, che non rispetta nemmeno una regola, ha un suo piano segreto?

Questa serie mi ha incuriosita immediatamente solo dal titolo ma è leggendo la trama del prequel che mi sono convinta definitivamente a volermi addentrare in questa nuova avventura.

Sylvia è una donna come tante, dalla vita semplice, la cui emozione più grande è farsi trovare in un locale sconosciuto lontano da casa. Molto diffidente, attenta e intelligente. Tutto cambia nel momento stesso in cui un affascinante sconosciuto si avvicina a lei in un locale per consegnarle un libro. Un libro con delle particolari caratteristiche che fin da subito la attraggono con quel velo di mistero da cui non può far a meno di essere risucchiata. Ma l’affascinante sconosciuto e il libro misterioso non sono le uniche stranezze che in quella fatidica sera Sylvia si ritrova a notare. Lei riesce a vedere.

«Non avresti dovuto riconoscerlo per quello che era. Questo l’avrebbe messo al sicuro con te, e tu saresti stata al sicuro come sua custode.»

Sebastian, il precedente possessore del libro, colui che ha dovuto consegnare l’oggetto alla donna che gli era stata indicata, si ritrova a seguirla e a doverla osservare poco dopo averlo fatto. Essendosi trovato con uno spiacevole presentimento e un’assurda sensazione che per sua immensa sfortuna si rivela esatta. Lei sa e questo è rischioso sia per loro che per la giovane donna che, inconsapevolmente, hanno ormai messo in pericolo.

Sylvia, inaspettatamente, si rivela interessata a voler sapere di più. Ormai, ben cosciente del guaio in cui si è cacciata, comprende che non avrebbe senso cercare di nascondersi. In qualche modo l’avrebbero raggiunta e sarebbe stato meglio se l’avessero trovata pronta quando questo sarebbe successo. Si ritrova così in mezzo a una guerra tra i Fae oscuri e gli Altri, con un libro che non le appartiene ma a cui ormai è legata, e con Sebastian, il vampiro, che ora è destinato a proteggerla.

Come Prequel è stato davvero intrigante, mi aspetto molto dai seguiti, motivo per cui non vedo l’ora di leggerli. Ci sono molte domande senza risposta e sono curiosa di vedere gli sviluppi non solo degli eventi ma soprattutto dei personaggi.

Il libro è breve, molto scorrevole. Ho finito di leggerlo in pochissimo.

firma Claudia

 34 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA