Recensione “IL FUOCO DEL COLORADO (Colorado Heart Italian Vol. 2)” di Sara York

 

 

 

Dove c’è del fumo, c’è il fuoco.
Marshal si è preso una bella cotta per Zander, ma riuscirà a controllarsi prima di rovinare il rapporto con il suo migliore amico?
A Zander gira la testa e gli fa male il cuore per via di Marshal. Deve darsi una regolata o finiranno entrambi in grossi guai.
Grant Stowall è fin troppo coinvolto con Roger, quando il suo malvagio ex, Craig, si fa vivo per annientare tutto ciò che è caro agli uomini del Wild Bluff.
Riusciranno a unire le forze per sconfiggere il male o Craig distruggerà ogni cosa?

Un ranch, il Wild Bluff, un gruppo di uomini che un tempo facevano rispettare la legge e che ora la infrangono per giusta causa o giustizia. Uomini camuffati da cowboy, che amano, e che vengono traditi da quell’amore in cui avevano riposto speranze per un futuro radioso, uomini che soffrono ma che si spalleggiano a vicenda come una famiglia allargata. Testosterone a mille quindi, chimica, passione, questo e molto altro in un ranch sperduto in Colorado.

 

Questo libro è il secondo di una serie, tutti autoconclusivi, ma in cui le storie dei personaggi si intrecciano. In questa trama i protagonisti principali sono Marshal e Zander, due amici che si scoprono a provare un sentimento che va ben oltre l’amicizia, qualcosa che li lega più profondamente, la pelle che pizzica ad ogni minimo contatto, sogni proibiti fatti ad occhi aperti. Ma c’è il fantasma di un amore passato che aleggia sulla loro relazione. Sarà un fantasma che si dissolverà o che rimarrà così vivido da riuscire a dividerli?

Come dicevo, di base c’è un ranch, un punto logistico da cui partono missioni segrete per difendere il mondo da attacchi terroristici. C’è un cattivo, Craig, che fino a poco tempo prima era stato uno di loro, quindi conosce bene ogni componente del team, un uomo spietato e pronto a tutto, anche ad ucciderli, se necessario. C’è Grant, il suo amante, quell’uomo che Craig ha tradito senza nemmeno una remora e che chiede giustizia più degli altri. Craig ha un piano ben preciso ed è determinato a metterlo in atto, ma non ha fatto i conti con questa squadra affiatata e compatta.

Ultimamente adoro e prediligo questo genere di letture, storie di uomini che, come già specificato, amano e di conseguenza, soffrono. Questa obbiettivamente è diversa dalle altre, qui c’è anche azione, c’è più passione che amore, sesso, tanto e forse anche troppo enfatizzato. È vero che sono sperduti nel nulla, ma sembra che l’unico svago di quel luogo sia l’intimo intrattenimento tra di loro. Marshal era innamorato di Grant, che però gli ha preferito Craig, quindi è diffidente nell’approcciarsi a Zander, sia per la paura di essere ferito di nuovo che per paura di perdere quell’amicizia così preziosa. Zander, si rivela uomo in tutto e per tutto, si fa carico di quella pesante cautela che caratterizza Marshal. Una lezione di vita a mio avviso, l’amore e la fiducia vanno ben oltre le paure causate da sofferenze passate. Ho apprezzato davvero i sentimenti contrastanti che lottano nell’animo di Marshal, come allo stesso modo ho apprezzato la determinazione di Zander nel raggiungere il suo obbiettivo di felicità, abbattendo il muro che il suo uomo aveva eretto. La storia è ricca di avvenimenti, c’è suspense e adrenalina e per questo è piacevole e scorrevole. Ho trovato intrigante la parte finale, in cui compare un nuovo elemento che, credo e spero, avrà molto da raccontare in futuro.

Alla prossima!

BARBARA M

ELEONORA

 275 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA