Recensione “Il diritto di esistere” di Electra G. Cormack

 

 

IL DIRITTO DI ESISTERE

ELECTRA C. CORMACK

PAGINE: 340

FORMATO: BROSSURA CON ALETTE A5

DATA DI USCITA: 5 MAGGIO 2022

PREZZO: 17,00 €

ISBN:9788831399807

«Il diritto di esistere» di Electra G. Cormack
Una lettura che ricorda le atmosfere delle serie investigative classicheEthan Wells, giovane avvocato afroamericano nato a Vicksburg, in Mississippi, è perseguitato dal ricordo dell’efferata strage della sua famiglia, perpetrata per motivi razziali. Vent’anni dopo lo sterminio, è la melodia di un violino ‒ udita in un pub newyorkese ‒ a riportare a galla un particolare della sua vita che pensava di aver sepolto per sempre: per un caso fortuito, proprio in quello stesso pub, Ethan si ritrova faccia a faccia con l’assassino dei suoi familiari. Inizia così una lunga caccia al nemico, senza esclusioni di colpi.
Lo stile filmico e ritmato coinvolgerà il lettore in un caso conclusivo in cui si intrecciano temi sempre attuali e protagonisti di spessore che con coraggio affronteranno l’ignoto pur di scoprire la verità.

Durante le sue indagini, Ethan conosce Julia, la sua futura moglie, e ritrova Tommy, un amico d’infanzia.
Nella febbrile ricerca di elementi incriminanti a carico dell’assassino, Ethan si troverà a fronteggiare le insidie degli apparati criminali e a scoprire sconcertanti verità, anche sulle
persone a lui più vicine.
In un susseguirsi di avvenimenti e inquietanti retroscena, la strada per ottenere giustizia appare tortuosa ma Ethan non si arrenderà fino alla risoluzione finale.
Electra G. Cormack, pseudonimo di Grazia Cormaci, vive nella Capitale e si interessa da sempre di letteratura. Diplomata con specializzazione in scrittura creativa, scrive sceneggiature per il cinema e la TV, tra cui quella per la fiction “Io non dimentico”. Lavora anche come consulente editoriale, blogger e giornalista freelance; scrive articoli su fatti di cronaca e recensisce libri su Respiro di Libri Blog, e per Infiniti mondi – autori indipendenti. Autrice eclettica e creativa con svariate passioni, continua a coltivare quella per la narrativa con successo, ha infatti già all’attivo la pubblicazione di molti testi e diversi romanzi.

 

 

 

 

Buongiorno care lettrici e cari lettori.

Oggi vi voglio parlare di un libro che ho iniziato ma purtroppo non ho mai terminato…

Il libro in questione è “Il diritto di esistere”, di Electra G. Cormack. 

 

Il protagonista è Ethan: un giovane avvocato afroamericano, tormentato dai fantasmi del passato, in cerca di giustizia per se stesso e per la sua adorata famiglia, trucidata per motivi razziali davanti ai suoi occhi, quando ancora era un bambino. 

Il ricordo di quella strage lo ossessiona, insieme ad una melodia suonata con un violino da uno degli assassini, spingendolo a cercare la verità a distanza di anni. Inizialmente l’ho trovato un po’ confusionario. Sembrava quasi che l’autore avesse fretta di dire tanto in poche pagine. Proseguendo, le descrizioni si sono ammorbidite un po’, dando modo al lettore di conoscere il protagonista e di immedesimarsi nei suoi stati d’animo. Per un po’ ero riuscita ad addentrarmi nella vita di Ethan, avendo la curiosità di conoscere il seguito della sua storia, ma le vicissitudini descritte proseguono in maniera altalenante, poco scorrevole e caotica. Purtroppo ad un certo punto ho dovuto interrompere la lettura perché, nonostante la trama e gli argomenti trattati siano molto interessanti, non riuscivo a sentirmi dentro la storia.

 

Betty

 

firma Claudia

 304 total views,  1 views today

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA