Recensione “Il coraggio dello scricciolo” di Jessica Hellskyn

 

 

 

Lucinda non ricorda molto della notte dell’incidente, tranne il sapore delle labbra di Ian. Ian ricorda ogni dettaglio di quella ragazza sotto le sue dita, ma non ha intenzione di sporcarla con il suo essere bastardo.

Romanzo breve, seguito de “Il volo dello scricciolo”, questa serie ci narra le vicende di Lucinda e Ian.

Li avevamo lasciati in un momento drammatico, un brutto incidente e li ritroviamo allo sbando. Lucinda è in ospedale e non ricorda nulla e Ian, alla polizia, vorrebbe non ricordare mai quella sera.

Tutto sono contro di loro, dalla cugina gelosa all’amico anch’egli geloso e Lucinda non sa più a chi credere e di chi fidarsi mentre Ian cerca di tenerla lontana perché si sente un pessimo elemento.

I due ragazzi si amano e fra loro la passione è scoppiettante ma quello che manca è sempre la fiducia. Ogni volta che si avvicinano succede qualcosa che li allontana che siano dicerie di altri o scheletri che saltano fuori dall’armadio ma i protagonisti non hanno mai pace.

Un bel racconto a puntate ben scritto e coinvolgente.

In attesa del prossimo… lo consiglio!!!

firma Claudia

 110 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA