Recensione “Hallelujah” di Kim Fielding, F.E. Feeley Jr.

 

 

Joseph Moore, direttore del coro della Prima Chiesa Battista di Lenora, Nebraska, ha segreti tutti suoi. Segreti terribili che lo costringono alla solitudine. Uno ha a che fare con normali desideri umani. Un altro coinvolge poteri che non riesce neanche a comprendere. Entrambi potrebbero potenzialmente distruggerlo, insieme a tutti coloro che ama.

Ma il mondo sta cambiando. L’oscurità, le ombre, i fantasmi si stanno avvicinando e Joseph e il suo compagno, Kevin, sono tormentati da un demone senza pietà la cui unica ragione d’essere è possederli.

 

Dopo la scomparsa di Zafon non pensavo avrei più letto qualcosa che mi potesse emozionare allo stesso modo, mi sbagliavo, ho ricevuto il dono di poter provare quel sentimento di sublime inquietudine e attrazione che i suoi romanzi mi davano.

Gli autori hanno realizzato uno splendido connubio fra avventura, misticismo, passione, coinvolgendo le forze oscure nella vita di un tranquillo direttore di coro.

Joseph ha sempre avuto un contatto con i fantasmi sin dalla tenera età, li vedeva ovunque, a volte temendoli e altre accettandone la presenza. Ma da quando un demone comincia a dargli la caccia si rende conto, a distanza di molti anni e grazie all’inaspettato arrivo di Francine, una lontana parente, di essere un tassello indispensabile alla lotta contro il Male. Le sofferenze fisiche, mentali ed emotive alle quali sarà sottoposto nel corso degli anni spingeranno l’uomo a fare un salto evolutivo interiore: il suo orientamento sessuale è sempre stato celato ad amici e parenti e Joseph imparerà a mettere in prospettiva le cose che contano davvero. Quando combatti un demone poco importa con chi passi le tue notti e le persone che ti amano ti accetteranno per come sei.

L’aspetto che mi ha intrigato maggiormente è stato il fatto di aver saputo sviluppare la trama in modo coinvolgente e inaspettatamente credibile, senza dover necessariamente fare ricorso a troppi effetti speciali. È noto che molte popolazioni hanno sempre avuto un rapporto molto stretto con l’occulto e altre dimensioni, e mi piace poter credere che da qualche parte ci siano persone “dotate” che combattano ad insaputa dei più, una lotta contro il male.

 

La narrazione contiene scene di sesso omosessuale, quindi è rivolto ad un pubblico adulto.

 

firma Anna

firma Claudia

 456 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA