Recensione “Fino a spezzare il biker” di K.A. Merikan

 

 

 

«Il tuo segreto è al sicuro con me, Leo Heller. Qualunque cosa accadrà qui, nessuno lo scoprirà. Mai. Capito?»

Zolt. Gay. Seduttore. Predatore. Ossessione: ragazzi etero.

Leo. Etero. Motociclista. Preda. Ossessione: il vero amore.

Zolt sa che cosa vuole dalla vita… vile denaro per godersi la pensione in anticipo e andare ai Caraibi mentre gigolò gli servono da bere sulla spiaggia. Nel frattempo usa il suo banco dei pegni per affari illegali e una mazza da baseball contro chi cerca di mettergli i bastoni tra le ruote.

Quando si tratta di uomini adora dare loro la caccia, e la sua preda preferita e sfuggente sono gli etero. Fa di tutto per sedurli e divorarli. Se può essere la loro prima volta, ancora meglio.

Il suo prossimo obiettivo? Un motociclista. Non un tipo qualunque. Un fuorilegge, Leo Heller.

Leo ha le idee chiare sul suo futuro. Vuole una moglie, da i due ai quattro figli, forse un cane. Se l’amore fosse così semplice come gli altri lo fanno sembrare, Leo sarebbe già sposato.

Una serie di relazioni finite male lo conduce all’unica persona per cui non dovrebbe avere una cotta, che non dovrebbe ammirare e, di sicuro, non dovrebbe toccare. Perché un uomo come Zolt Andorai non gli darà la famiglia che desidera. Cavolo, Zolt non è nemmeno tipo da storie serie, ma ciò che gli offre è un esperimento senza impegno, e Leo è soltanto un uomo con dei bisogni.

Se nessuno scoprirà il segreto di Leo, sarà come se niente fosse successo, dopotutto.

Un bacio porta a un altro, i confini diventano sfocati e, prima di rendersene conto, Leo è cotto.

Innamorato.

Senza speranza.

Salve lettori e lettrici Sale e Pepe

Oggi vi parlo del mio duo di autrici preferito, le Merikan, Kat e Agnes, non so se le conoscete o se ne avete mai sentito parlare, ma al momento sono tra le scrittrici Male to Male più famose e brave (per me e per tanti altri) sul panorama di questo genere, la loro principale caratteristica? Sono fuori da ogni schema, leggere un loro libro è come entrare in un mondo a sé e non è mai facile, perché non scrivono i classici romanzi romance, ma si cimentano con dark, gothic, paranormale, bikers romance e qualsiasi altra sfumatura tetra del genere, nei loro libri ci sono molte avvertenze e la violenza è sempre dietro l’angolo, ma sono talmente brave da incantare i lettori e trascinarli nel loro mondo oscuro.

“Entrambe amano il bizzarro e l’insolito, il pensare fuori dagli schemi e la distruzione degli stereotipi – sia nei libri che nella vita. Di una cosa puoi stare certo: se hai fra le mani un loro libro, sarà pieno di sorprese.”

Questa, una parte della loro biografia ed è perfetta per farvi capire cosa intendevo, ma, detto questo, vi posso preannunciare che questo libro è meno crudo del solito ed, anzi, quasi “romantico” e “smielato” per i loro standard, in fondo abbiamo solo qualche sparatoria ed un morto, poca roba insomma*ridementrescrive*

Ovviamente sono sarcastica, però non del tutto, perché, veramente, questo libro è parecchio dolce e inaspettato per me, anche se l’ho apprezzato comunque.

Le premesse non erano delle migliori e quindi proprio per questo non mi aspettavo quello che ho letto.

Un ragazzo etero, che vuole una moglie e figli, e un ragazzo gay, un latin  lover, don Giovanni e con nessuna intenzione di avere una relazione, anzi, incredibilmente restio a provare qualsiasi cosa oltre il mero piacere fisico, una coppia agli antipodi in ogni cosa, ma come i poli di una calamita è impossibile per loro resistere all’attrazione reciproca.

Una dicotomia di caratteri che insieme funziona e non solo, perché si completano l’uno con l’altro, l’amore nasce anche dal desiderio sessuale, ma cresce attraverso l’amicizia e le piccole cose di tutti i giorni.

Ho amato entrambi i protagonisti, ma non so perché io ho sempre un debole per i ragazzi feriti, quindi Zolt ha un posticino speciale per me. Durante il libro fanno entrambi un percorso di crescita, Leo prende coscienza della sua vera natura, della sua bisessualità e del modo in cui può avere comunque ciò che vuole senza rinunciare al suo sogno, mentre Zolt capisce che può trovare qualcuno che lo ami e che scelga lui almeno una volta nella vita, non è un percorso semplice quello che porta HEA tra i due, ma è intenso, difficile e pieno di ostacoli.

“«Allora dimmelo. Che cosa provi per me?» Leo gli baciò le labbra turgide e gli massaggiò il culo. Zolt deglutì, in trappola come un ragno in un bicchiere ma disposto a restare in quella prigione, se fosse servito a far sorridere Leo.

«Voglio vederti felice e voglio che continui a essere il mio cucchiaione a letto. Poi voglio continuare a comprarti quei marshmallow ricoperti di cioccolato, anche se sono terribili.» Le labbra di Leo divennero tese. «Ecco. Non è stato così difficile, non è vero?»”

Insomma molti sentimenti, ma anche scene di sesso incredibilmente sensuali e hot e nel classico stile Merikan, anche un po’ strong.

Un romanzo che mixa toni sensuali e un po’ romantici a quelli torbidi, violenti e crudeli tipici dei motorsclub e dei bikers, ma tutto in perfetta armonia.

ELEONORA

 

 

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *