Recensione “Escort” di F.V. Estyer

 

 

 

Lontano dalle stradine buie di Jacksonville, dove tutto è cominciato, ora Lukas conduce un’esistenza fuori dagli schemi nella brillante Miami. Tra gli amici, il gruppo rock, il surf e il suo mestiere di escort, non ha tempo di annoiarsi. E ciò gli va più che bene.

Quando però il suo sguardo incrocia per la prima volta quello di Andréa, la quotidianità in cui si culla da così tanto tempo è sul punto di implodere.

Tra dubbi, dolore e confronti, la vita che Lukas aveva imparato ad amare verrà rimessa in discussione.

La speranza di una relazione sincera sarà sufficiente per abbandonare tutto?

Lukas oserà affrontare i suoi sentimenti e aprire il proprio cuore ad Andréa, a rischio di soffrire di nuovo?

Una cosa è certa, dovrà fare una scelta.

Resta solo da sapere se sarà capace di fare quella giusta.

Ops… era da tanto che non cadevo in qualche lettura che letteralmente mi ha lasciata delusa.

Avevo fatto film con la fantasia grazie alla trama ma… ahimè non è stata gestita a livello alto lo svolgimento dell’intera storia.

Non è stata la scrittura, per carità, seppur semplice, e qualche piccolo refuso, è scorrevole, ma nella storia in sè mancava qualcosa, alcuni tratti mi sono sembrati forzati, i protagonisti delineati molto approssimativamente.

Peccato!

Andrea uno dei co-protagonisti sembra non far parte del libro, oserei dire che si accenna a lui, e tutta la storia ruota attorno a Lukas, che è il diretto narratore, tralasciando particolari e lasciando parecchie domande irrisolte a noi lettori.

 584 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *