Recensione doppia “La verità è che non ti odio abbastanza” di Felicia Kingsley

 

 

 

 

Trama: Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell’Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il fe

Avete presente le grasse risate che si fanno nel guardare una commedia americana? Ecco raddoppiatene la quantità e la qualità.

Se sono innamorata di Lexi Sloan? Non solo… l’ho adorata e venerata.

Mi chiedo proprio cosa avrà pensato il povero Eric vedendosi entrare in casa una squilibrata del genere, con tanto di pelliccia rosa shocking, tacco 10, borsetta Birkin e una parlantina da capogiro.

“Quarantotto ore fa, per colpa sua, la mia vita è andata a rotoli. Lo farò pentire del giorno in cui ha deciso di mettersi contro di me.”

Lexi è una miliardaria con una vita perfetta, tante amiche e una proposta di matrimonio in arrivo. Ma quando riceve una telefonata la notte del suo compleanno, tutto il suo mondo scompare: rimane senza soldi, casa o vestiti. Tutto ciò che ha sono la Birkin e la pelliccia rosa con cui si reca a casa di colui che ha messo i sigilli sui suoi averi, a causa di un’amara vendetta.

Wow! Il libro è ironia e ilarità allo stato puro.

“Ho la mia birkin al braccio e mi sembra che il mondo mi sorrida.”

Amo Felicia e il suo modo di scrivere, non mira al capolavoro classico. Il suo obiettivo è farci stare bene, come dopo aver fatto del sano shopping o aver letto un buon libro. E dopo averne letto uno suo, ti senti bene. Amo le sue storie leggere, frizzanti e briose. Regala un sorriso che, nei giorni no, ti mette pace nel cuore.

“Sappi, e dillo a tutti quelli che conosci, che Lexi Sloan è a New York e ci rimarrà anche a dispetto di quelli che non la vogliono.”

La protagonista è vivace e spumeggiante e in certe scene sembra Fantozzi, con la sfortuna che la perseguita, in stile nuvoletta-nera-sopra-la-testa. Le capita di tutto e di più, eppure riesce a risollevarsi e rimanere a testa alta, innamorarsi del suo perfetto opposto, l’agente del FBI che ha messo sotto sequestro i suoi averi.

“Tu sei la principessa del Upper Side, io un detective di Red Hock… Non siamo fatti per stare insieme.”

Ma a noi piace sognare, ridere e innamorarci.

“Puoi restare – Ma come, non rivuoi i tuoi spazi? – Si, ma tu stai bene nei miei spazi.”

Durante la narrazione seguiamo le indagini della Sloan per riprendersi il suo mondo, mentre lavora a stretto contatto con l’FBI, come se fosse Watson, Scully o il famigerato Capitan Hastings.

La storia strappa sorrisi da ebete per le battute e le scenette da commedia americana. Le immagini che si palesano davanti agli occhi sono da urlo: il microonde con gli effetti pirotecnici, la lotta per la borsa al negozio di seconda mano, lo stanzino delle scope…

Esilaranti le frasi ad inizio capitolo, frasi famose tratte da film o libri, che riescono a racchiudere il senso del capitolo, una perfetta sintesi alla Lexi Sloan.

Lo stile è ineccepibile, scorrevole, lineare,con dialoghi divertenti e mai banali.

Che aspettate? Correte a leggere questo romanzo, dove romanticismo e ilarità sono a portata di libro. È una commedia perfetta con una sceneggiatura perfetta per un film da botteghino.

“L’amore consiste nell’essere cretini insieme.”

firma Claudia

Ho avuto l’ennesima conferma che amo la Kingsley.

Questo libro mi ha attirata talmente tanto a leggere, da non farmi rendere conto del tempo che scorreva e di quello che mi accadeva intorno.

Il romanzo è irriverente, ironico, simpatico, commovente e romantico. Cavoli se è romantico!

Dopo aver letto diversi romanzi lenti e lunghi, era il turno di “La verità è che non ti odio abbastanza” e la mia giornata si è alleggerita e tutto si è fatto più rosa.

Conosciamo i due protagonisti perché Eric, tenebroso quanto affascinante agente dell’FBI, indaga sulla truffa protratta, a quanto pare, dal padre e dallo zio di Lexi, intraprendente ereditiera, che non si lascia schiacciare dalla situazione e va alla ricerca di colui (l’Eric di cui sopra) che l’ha resa una senzatetto. L’incontro-scontro tra i due non lascia scampo ai fuochi d’artificio che scoppiano una pagina dopo l’altra. Dopo i primi scontri, i due impareranno a convivere con le loro diversità e somiglianze. Se riusciranno a tenersi testa, a non cadere l’uno tra le braccia dell’altra, lo dovete scoprire, leggendo il romanzo e vi consiglio spassionatamente di farlo, perché merita davvero.

Ho apprezzato tantissimo la caratterizzazione del personaggio femminile: abbiamo tutti l’idea malsana di un’ereditiera stupida, che pensa solo a sperperare i soldi del padre, incapace di crearsi una carriera per conto proprio e il cui unico dio è il denaro. Invece Lexi è una forza della natura, sconcertante, pragmatica e romantica, capace di riprendere le redini della propria vita, soprattutto da sola. Ovvio che non possiamo lasciare in disparte Eric, che ha lottato contro se stesso per non cadere nella rete ammaliatrice, seppur innocente della ragazza. Ho adorato Brianna, e apprezzato Lady Di.

La lettura, come dicevo prima, è veloce, non lascia spazio al mondo intorno e attira completamente l’attenzione. I discorsi sono ben equilibrati, scritti in modo tale da tenere alta la tensione tra i due. Mi è piaciuto tutto di questo libro. Come è scritto, i personaggi, la storia, tutto.

Non ve lo consiglio soltanto, vi obbligo a leggerlo! Vi prometto che quel sorrisetto che vi troverete sul viso, a vostra insaputa, vi tornerà ogni volta che penserete a questo romanzo.

firma Claudia

 535 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *