Recensione di “FIN DENTRO LE OSSA” di KIM FIELDING

06

 

 

 

 

 

Seguito di Uno scheletro sepolto
Serie Scheletri, Libro 3

La musa di Ery Phillips è latitante. Lui è certo che sia tutta colpa del suo lavoro di grafico, perché, parliamoci chiaro, quale musa vorrebbe disegnare loghi di supermercati e tavole di libri con cateteri?

Quando Dylan e Chris, gli amici di Ery, volano in Europa per una vacanza, Ery non si fa sfuggire l’occasione di trasferirsi nella loro fattoria, nella speranza che un periodo in campagna incoraggerà la sua musa a tornare. Certo, la fattoria ha le sue stranezze – Dylan è un lupo mannaro e la casa è stata di recente infestata dai fantasmi – ma Ery non ha alcuna intenzione di cancellare i suoi piani solo perché i suoi amici gli hanno detto che c’è qualcosa di strano nel laghetto. Quello che non si aspetta è Karl, un bellissimo uomo nudo che fa la sua comparsa sulla riva.

Con Karl come fonte di ispirazione, Ery crea dei quadri incredibili e comincia a raggiungere un successo che prima aveva solo sognato. Ma stare con Karl presenta delle difficoltà che spingono Ery a mettere in discussione i suoi obiettivi professionali. Far avverare i propri sogni assieme a un compagno piuttosto inusuale si rivelerà molto più difficile di quanto Ery si aspettasse.

Siamo all’ultimo libro della serie e forse il più romantico.

Dylan e Chris questa volta vanno in vacanza e lasciano il loro amico Ery a custodire la loro casa.

Ery, un personaggio davvero stupendo approfitta della cosa per rilassarsi un po’ e cercare di ritrovare la sua musa, che sembra essersi presa una pausa.

Ery non riesce più a dipingere e sono bellissimi i suoi momenti introspettivi. Mentre tenta di ritrovare l’ispirazione, Ery si ritrova faccia a faccia con una creatura sovrannaturale, Karl.

Inaspettatamente Karl diventerà la sua nuova fonte di ispirazione e anche l’amore non tarderà ad arrivare, ma stare insieme e conciliare sogni e amore non sarà per niente facile.

Come anticipato prima, questo terzo libro della serie è il più dolce e il meno “dinamico”. Non ci sono grossi colpi di scena e tuttavia fino all’ultimo il finale rimane un po’ incerto.

Ciò non toglie che sia un capitolo conclusivo che vale la pena essere letto, anche perché è difficile non adorare questi due dolcissimi ragazzi.

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA