Recensione “Dentro o fuori” di Kc Burn

trama

Il detective Kurt O’Donnell è abituato a scavare nella vita degli altri, ma quando scopre che il suo collega, appena assassinato, era sposato con un uomo, ne rimane sconvolto. Deciso a fare la cosa giusta, Kurt offre il suo sostegno a Davy – il vedovo. Aiutare l’uomo a superare il dolore gli permette di convivere col senso di colpa per non aver saputo instaurare una relazione di fiducia col proprio partner, fino a quando Davy smette di essere un obbligo e diventa un amico – il migliore che Kurt abbia mai avuto.
A un certo punto, però, Kurt comincia a provare nei confronti dell’uomo un’attrazione inspiegabile, che oltre a complicare le cose lo costringe a rivalutare la propria sessualità. Finché un incontro sensuale, che nessuno dei due uomini è pronto ad affrontare, non fa precipitare la situazione… Per avere Davy, Kurt deve accettare di fare coming-out e rischiare problemi sul lavoro e con la sua cattolica famiglia. Vale la pena di mettere tutto in gioco per poter stare con un uomo appena rimasto vedovo?

recensione

Erano anni che non rileggevo questo libro, ma visto che è uscito da poco il secondo ho deciso di rinfrescarmi la memoria, rileggendo anche il primo della serie.
Caspita, perché non me lo ricordavo così perfettamente magnifico?
Non lo so, mi ricordavo i protagonisti e mi ricordavo la storia, ma le emozioni che scaturiscono sfogliando le pagine non mi erano rimaste impresse nella mente.
Sin dalle prime pagine la dolcezza, la tenerezza e il dolore della perdita la fanno da padrone. Pian piano la storia inizia a delinearsi e tu lettore, non puoi e non riesci a fare a meno di ringhiare contro uno o contro l’altro protagonista a momenti alterni. La voglia di amare ed essere amati è quello che secondo me prevale in tutto il libro.
Complimenti al traduttore e all’editor, il libro rasenta veramente la perfezione. Non ci sono refusi e frasi senza senso come invece si trovano in alcuni libri tradotti, purtroppo non leggendo in lingua devo affidarmi solo ed esclusivamente alle traduzioni italiane, per cui, quando vedo cose del genere rimango piacevolmente colpita.
Che dire? Kc Burn è un mito, riesce a mescolare un poliziesco con un romance in un modo sublime che attacca il lettore alle pagine!

Sensualità:

4 cuori rosso

Recensione:

FirmaIceAngel2

Editing:

pandora

 422 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA