Recensione “D’amore e d’accordo” Serie: Cut & Run #5 di Abigail Roux

Rimasto da solo a Baltimora dopo che il suo compagno imprevedibile ha tagliato la corda, l’agente speciale Zane Garrett sfoga la propria frustrazione su qualsiasi cosa gli si pari davanti,finché non gli viene ordinato di andare a Chicago per fare da rinforzo in un’operazione sotto copertura. Quando giunge lì, però, si ritrova faccia a faccia con il suo partner caparbio, l’agente speciale Ty Grady. I due devono fare i conti con l’incertezza che aleggia tra di loro mentre lavorano per recuperare il loro bersaglio prefissato, un ex sicario e agente della CIA che si occupava di fare il lavoro sporco di nome Julian Cross.

Ty, ex Marine e agente provetto dell’FBI, ha la tendenza a essere imprevedibile, un tratto su cui Zane può ampiamente testimoniare. Zane una volta viveva solo per il lavoro, ma si è reso conto che il proprio passato doloroso non deve oscurargli il futuro. Sonopartner, amici, amanti, e la coppia perfetta a cui affidare casi insoliti. Con dietro Cross e il suo ragazzo innocuo, Cameron Jacobs, Ty e Zane devono farsi strada tra gli ostacoli di un viaggio attraverso il Paese, incluse perquisizioni corporee in aeroporto, bufere di neve, i loro prigionieri poco collaborativi, squadre della CIA disposte a uccidere, una disperata mancanza di sonno e caffeina, e loro stessi. Sono determinati a fare arrivare Julian Cross a Washington tutto intero, ma iniziano a temere che quella potrebbe essere l’ultima cosa che faranno.

 

Hi readers Sale e Pepe, 

Sono di nuovo qui a parlarvi dell’ennesimo, fantastico capitolo della serie Armi e Bagagli di Abigail Roux, mi riferisco al quinto volume, ovvero “D’amore e d’accordo”. 

 

Avevamo lasciato Zane, in un finale davvero tremendo e sconvolgente, alle prese con la scoperta della scomparsa di Ty. Infatti, proprio quando la situazione sembrava andare per il meglio e i due avevano trovato un equilibrio, Ty sparisce, fortunatamente, (sto per spoilerare per la prima volta nella mia vita) fin da subito i due chiariranno la situazione, ma attenzione, non sarà una passeggiata e Ty dovrà…strisciare un po’.

 

“Zane voleva essere arrabbiato con Ty, lo voleva davvero. Ma dannazione, proprio non ci riusciva. Era innamorato di un uomo volubile, spontaneo e caparbio, il tutto avvolto in un pacchetto splendido, divertente e frustrante. Ty era un rischio emotivo che camminava e lui l’aveva saputo fin dall’inizio.”

 

 

 

Quindi, che dire di questo volume? Secondo me è il momento vero e proprio in cui il rapporto tra Ty e Zane si consolida e diventa “reale”, e inizia un coinvolgimento anche a livello emotivo più profondo. Il loro modo di rapportarsi diventa più intimo e non in modo sensuale, ma di un intimo che deriva dalla conoscenza e dalla consapevolezza di sé e dell’altro. 

 

“«Ty,» sussurrò fra un bacio e l’altro, tenendogli le mani salde sul corpo. «Sii mio, solo per adesso. C’è tempo.» Ty gli prese il viso fra i palmi, incrociando il suo sguardo. «Sono sempre stato tuo,» disse con difficoltà. Il compagno gli premette la punta delle dita sulle labbra. «Perché?» [..] «Perché… tu mi rendi la persona che ho sempre desiderato essere.»”

 

(Madò, quanto sono belliiiii)

 

Comunque, ovviamente, li ho adorati, ma andiamo per gradi, perché non posso dirvi solo questo e soprattutto perché, come sempre, non è solo il romanticismo a farla da padrone ed essere l’unico protagonista di questa serie: ci sono tanti momenti di azione e adrenalina che arricchiscono questa lettura rendendola straordinaria. Infatti, i nostri agenti speciali dell’FBI, in questo volume, si trovano impegnati in una nuova operazione sotto copertura (strano vero?), devono scortare, da Chicago a Washington, Julian Cross, un ex sicario e agente della CIA che si occupava di fare i lavori sporchi.

Inaspettatamente, insieme a Cross, si trova anche il suo innocuo ragazzo, Cameron Jacobs. Ty e Zane devono quindi fare un viaggio attraverso il Paese che si rivela essere pieno di ostacoli, incluse (ovviamente) svariate squadre della CIA disposte a ucciderli. 

 

Durante questo a dir poco rocambolesco viaggio, vediamo i due agenti interagire con la coppia di amanti Cameron e Julian (protagonisti del libro “La croce del guerriero” di cui  trovate la mia recensione già in blog). Forse proprio la vicinanza a due persone aperte e libere di dimostrare il loro affetto pubblicamente e senza paure, fa sì che entrambi inizino a farsi domande sul futuro e cercare di capire come muoversi tra i sentimenti che provano l’uno per l’altro e come rimanere insieme anche al di là degli ostacoli sul lavoro e in mezzo a questi mille problemi e dubbi, perché l’unica certezza che hanno è proprio quella di voler stare insieme anche in futuro. 

Non sarà facile, né gestire i sentimenti, né la situazione di pericolo complicata dalla presenza di Julian, che si dimostra un testone come Ty ma col fisico di Zane (combo micidiale).
Però Ty e Zane sono partner, amici, amanti e la coppia perfetta a cui affidare questi casi insoliti e pericolosi, la loro sintonia è incredibile, nel lavoro e sì, anche in camera.

Con uno stile sempre coinvolgente, ricco e mai banale, la Roux mi ha regalato un’altra avventura ad alto tasso di azione, adrenalin
a, sensualità e amore.

Quindi, che ve lo dico a fare che lo consiglio? Mi sembra assolutamente scontato, LEGGETE QUESTA SERIE!!! 

 

firma Claudia

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *